Motori

"L'uomo, il campione" (gallery)

RiminiOffRoad Show omaggia Giuseppe ‘Pucci’ Grossi, dalla sua Harley Davidson 883 ai sei trofei conquistati

| Altro
N. Commenti 0

17/aprile/2017 - h. 11.57

Un eccezionale campione di rally, ma prima di tutto un grande uomo. Questo è stato Giuseppe ‘Pucci’ Grossi e RiminiOffRoad Show, che debutterà alla fiera di Rimini venerdì 21 fino a domenica 23 aprile 2017, gli renderà omaggio con la mostra “L’uomo, il campione”.
 
In occasione del taglio del nastro della manifestazione, le autorità, gli amici e il mondo dell’automobilismo sportivo dedicheranno un ricordo speciale a Grossi, campione di rally e coinvolto nel nuovo progetto fieristico prima della tragica scomparsa. All’interno del pad. B5 sarà riservato uno spazio espositivo di 190 mq, allestito con gli oggetti che testimoniano la stoffa ‘Pucci’, dalla sua specialissima Harley Davidson 883 ai sei trofei conquistati.
 
Per ricordare il campione riminese ci sarà anche Miki Biasion, due volte iridato e protagonista di indimenticabili imprese alla Parigi-Dakar. Si annuncia un grande weekeend sulla Riviera di Rimini con il debutto di RiminiOffRoad Show: spettacolo nei 54.000 mq di piste esterne allestite per l’occasione per test drive e show di moto, auto, quad e bike, e nei 30.000 mq di aree espositive con la presenza di gradi marchi come Jeep, Mitsubishi, Ssangyoon, Suzuki e Toyota, oltre ai concessionari aderenti ad ACAR Confcommercio coi loro modelli di punta.
 
Un’autentica chicca, la mostra dedicata alle moto Maico allestita all’interno del pad. D5. La casa automobilistica tedesca, attiva dal 1926 al 1983, ha partecipato a competizioni motociclistiche e fornito i motori a numerose case costruttrici.
Venti gli esemplari esposti, splendidi esemplari per qualità e rarità. Alcune di queste saranno anche in vendita per il piacere degli estimatori del marchio Maico. Valga per tutti un messaggio di recente lasciato sul libro degli ospiti del Museo Maico, nelle vicinanze di Torino, dopo aver acquistato un esemplare: "Oggi sono stato in Paradiso ma sono riuscito a portarmi a casa un pezzo di quel Paradiso". Fra le moto in mostra segnaliamo il prestigioso GS 501 cc. del 1976, una moto da regolarità, estremamente rara e restaurata in maniera maniacale. Era il top della gamma Maico. Poi un GS 250 cc. del 1979, da regolarità; un MC 250 T cc. del 1981, primo modello della casa tedesca ad immissione lamellare nel cilindro; un MC 490 T cc. del 1981, ultimo modello con i doppi ammortizzatori prima dell'avvento del monoammortizzatore.
Un eccezionale campione di rally, ma prima di tutto un grande uomo. Questo è stato Giuseppe ‘Pucci’ Grossi e RiminiOffRoad Show, che debutterà alla fiera di Rimini venerdì 21 fino a domenica 23 aprile 2017, gli renderà omaggio con la mostra “L’uomo, il campione”. 

In occasione del taglio del nastro della manifestazione, le autorità, gli amici e il mondo dell’automobilismo sportivo dedicheranno un ricordo speciale a Grossi, campione di rally e coinvolto nel nuovo progetto fieristico prima della tragica scomparsa. All’interno del pad. B5 sarà riservato uno spazio espositivo di 190 mq, allestito con gli oggetti che testimoniano la stoffa ‘Pucci’, dalla sua specialissima Harley Davidson 883 ai sei trofei conquistati. 

Per ricordare il campione riminese ci sarà anche Miki Biasion, due volte iridato e protagonista di indimenticabili imprese alla Parigi-Dakar. Si annuncia un grande weekeend sulla Riviera di Rimini con il debutto di RiminiOffRoad Show: spettacolo nei 54.000 mq di piste esterne allestite per l’occasione per test drive e show di moto, auto, quad e bike, e nei 30.000 mq di aree espositive con la presenza di gradi marchi come Jeep, Mitsubishi, Ssangyoon, Suzuki e Toyota, oltre ai concessionari aderenti ad ACAR Confcommercio coi loro modelli di punta. 

Un’autentica chicca, la mostra dedicata alle moto Maico allestita all’interno del pad. D5. La casa automobilistica tedesca, attiva dal 1926 al 1983, ha partecipato a competizioni motociclistiche e fornito i motori a numerose case costruttrici.

Venti gli esemplari esposti, splendidi esemplari per qualità e rarità. Alcune di queste saranno anche in vendita per il piacere degli estimatori del marchio Maico. Valga per tutti un messaggio di recente lasciato sul libro degli ospiti del Museo Maico, nelle vicinanze di Torino, dopo aver acquistato un esemplare: "Oggi sono stato in Paradiso ma sono riuscito a portarmi a casa un pezzo di quel Paradiso". Fra le moto in mostra segnaliamo il prestigioso GS 501 cc. del 1976, una moto da regolarità, estremamente rara e restaurata in maniera maniacale. Era il top della gamma Maico. Poi un GS 250 cc. del 1979, da regolarità; un MC 250 T cc. del 1981, primo modello della casa tedesca ad immissione lamellare nel cilindro; un MC 490 T cc. del 1981, ultimo modello con i doppi ammortizzatori prima dell'avvento del monoammortizzatore.