Festival

Merman Blix, il primo sirenetto alla piscina Acquadiccia (gallery)

Santarcangelo Festival: molti nuovi artisti. Enrico Malatesta e Giovanni Lami con Ephemeral Islands

| Altro
N. Commenti 0

08/luglio/2017 - h. 00.34

 

Merman Blix, il sirenetto americano, di Charleston - South Carolina, inizia sabato 8 luglio, alla piscina di Acquadiccia i suoi particolari “corsi di nuoto da sirenetta”, che proseguiranno fino alla fine del Festival. Ogni giorno, dalle 16 alle 18, il pubblico potrà incontrarlo e imparare a nuotare come una vera sirena, indossando code colorate e lucenti. Il nome del workshop, ironico e fiabesco, è Splash! Libera la sirena che è in te (ingresso piscina 5 €). Merman Blix è un sirenetto professionista, lo è fin da quando era bambino e, con la sua scelta, ha dimostrato che ognuno può essere sé stesso, chiunque si senta di essere.
 
Insieme a Merman Blix, nella giornata di sabato arrivano a Santarcangelo molti nuovi artisti. Enrico Malatesta e Giovanni Lami con Ephemeral Islands, uno speciale e intimo concerto realizzato esclusivamente per il piccolo spazio, fresco e oscuro, della Grotta municipale, trenta minuti di ascolto, percezione e condivisione, in doppia replica alle 17 e alle 21.
Francesca Grilli, artista associata del Festival, con The Forgetting of Air, alle 18.30 e alle 21.30 a Porta Cervese, una performance che esplora il suono, la voce e lo spazio d’azione con grande forza espressiva; in scena alcuni abitanti di Santarcangelo condividono con il pubblico prossimità e distanza: in uno spazio carico di aria e vapore, il tempo è segnato dal respiro, amplificato da megafoni in latta.
Alle 20 al Teatrino della Collegiata Filippo Ceredi presenta la sua prima performance da autore, Between me and P., elaborazione scenica di una vicenda autobiografica: la scomparsa di suo fratello Pietro, a 22 anni, quando Filippo ne aveva solo 5; Ceredi traccia un ritratto del fratello tra fotografie, lettere, ritagli di giornali ed echi di cronache dall’Italia di fine anni Ottanta.
Alle 23 all’ITC Molari chiude la serata Rave Machine, performance della coreografa  austriaca Doris Uhlich, che in questo progetto esplora l’effetto della musica techno su due corpi differenti, il suo e quello di un altro performer, il danzatore e coreografo Michael Turinsky, campionando, amplificando e trasformando in ritmi rimbombanti i suoni prodotti dalla sua sedia a rotelle elettrica in un’esplosione di energia.
 
Silvia Gribaudi è tra le protagoniste della serata, in qualità di regista con R.OSA, 10 esercizi per nuovi virtuosismi - con Claudia Marsicano, di nuovo in scena alle 21.30 all’ITC Molari - e d’interprete, oltre che di autrice, con  la performance A corpo libero, un lavoro nato dalla curiosità di Silvia Gribaudi verso le molteplici potenzialità del movimento, un invito a osare, a riscoprire, valorizzare e rivitalizzare tutte le parti del nostro corpo, in scena in momenti diversi e luoghi differenti del paese: alle 11 e alle 12 alla Coop La Fornace, alle 18 al Parco Campo della Fiera. Al Lavatoio, invece, ultimo appuntamento con The Olympic Games di Chiara Bersani e Marco D’Agostin, presentato in anteprima per Santarcangelo Festival.
 
Alle 22.30 in Piazza Monache l’imperdibile concerto di Gnučči, vocalist esuberante ed eclettica di origine serba, di casa in Svezia, che si è imposta, grazie al suo tocco unico e al suo mix di dance music, pop e rap, nella produzione di club music come una delle nuove leve femminili della scena hip hop / rap internazionale.
La serata continua dalla mezzanotte all’alba a Imbosco con Attitude for Santarcangelo, dj set di Giuseppe Moratti, Trinity, Filippo Sorcinelli, Paolo Paolino, Zlaia Scarponi.
 
Proseguono le attività e gli incontri negli Habitats: Club Ecosex di Pony Express dalle 19 alle 23 allo Spazio Saigi, Play House di WAUHAUS dalle 17.30 alle 20 nel giardino del Musas, la mostra d’illustrazioni di Eva Geatti in Piazza Ganganelli 10 dalle 17 alle 21; al Museum of Nonhumanity, alle 18, l’incontro Rebel Bodies, all’Openlove Point di Macao, alle 16.30, il talk The shape of the organization.
 
Sabato e domenica, dalle 18 a mezzanotte, il centro di Santarcangelo, tra piazza Marini e via Matteotti, è animato dal cantiere creativo di Garage Sale, in cui s’incontrano produzioni artigianali e oggetti  realizzati con materiali riciclati, abiti e oggetti di seconda mano, musica, fotografia e ottimo cibo, mentre in Piazza Ganganelli, per Cinema Ritrovato, verrà proiettato Sherlock Jr. vs The kid, Buster Keaton / Charlie Chaplin. 
Merman Blix, il sirenetto americano, di Charleston - South Carolina, inizia sabato 8 luglio, alla piscina di Acquadiccia i suoi particolari “corsi di nuoto da sirenetta”, che proseguiranno fino alla fine del Festival di Santarcangelo. Ogni giorno, dalle 16 alle 18, il pubblico potrà incontrarlo e imparare a nuotare come una vera sirena, indossando code colorate e lucenti. Il nome del workshop, ironico e fiabesco, è Splash! Libera la sirena che è in te (ingresso piscina 5 €). Merman Blix è un sirenetto professionista, lo è fin da quando era bambino e, con la sua scelta, ha dimostrato che ognuno può essere sé stesso, chiunque si senta di essere. 

 

Insieme a Merman Blix, nella giornata di sabato arrivano a Santarcangelo molti nuovi artisti. Enrico Malatesta e Giovanni Lami con Ephemeral Islands, uno speciale e intimo concerto realizzato esclusivamente per il piccolo spazio, fresco e oscuro, della Grotta municipale, trenta minuti di ascolto, percezione e condivisione, in doppia replica alle 17 e alle 21.

Francesca Grilli, artista associata del Festival, con The Forgetting of Air, alle 18.30 e alle 21.30 a Porta Cervese, una performance che esplora il suono, la voce e lo spazio d’azione con grande forza espressiva; in scena alcuni abitanti di Santarcangelo condividono con il pubblico prossimità e distanza: in uno spazio carico di aria e vapore, il tempo è segnato dal respiro, amplificato da megafoni in latta.

Alle 20 al Teatrino della Collegiata Filippo Ceredi presenta la sua prima performance da autore, Between me and P., elaborazione scenica di una vicenda autobiografica: la scomparsa di suo fratello Pietro, a 22 anni, quando Filippo ne aveva solo 5; Ceredi traccia un ritratto del fratello tra fotografie, lettere, ritagli di giornali ed echi di cronache dall’Italia di fine anni Ottanta.

Alle 23 all’ITC Molari chiude la serata Rave Machine, performance della coreografa  austriaca Doris Uhlich, che in questo progetto esplora l’effetto della musica techno su due corpi differenti, il suo e quello di un altro performer, il danzatore e coreografo Michael Turinsky, campionando, amplificando e trasformando in ritmi rimbombanti i suoni prodotti dalla sua sedia a rotelle elettrica in un’esplosione di energia. 

Silvia Gribaudi è tra le protagoniste della serata, in qualità di regista con R.OSA, 10 esercizi per nuovi virtuosismi - con Claudia Marsicano, di nuovo in scena alle 21.30 all’ITC Molari - e d’interprete, oltre che di autrice, con  la performance A corpo libero, un lavoro nato dalla curiosità di Silvia Gribaudi verso le molteplici potenzialità del movimento, un invito a osare, a riscoprire, valorizzare e rivitalizzare tutte le parti del nostro corpo, in scena in momenti diversi e luoghi differenti del paese: alle 11 e alle 12 alla Coop La Fornace, alle 18 al Parco Campo della Fiera. Al Lavatoio, invece, ultimo appuntamento con The Olympic Games di Chiara Bersani e Marco D’Agostin, presentato in anteprima per Santarcangelo Festival.

Alle 22.30 in Piazza Monache l’imperdibile concerto di Gnučči, vocalist esuberante ed eclettica di origine serba, di casa in Svezia, che si è imposta, grazie al suo tocco unico e al suo mix di dance music, pop e rap, nella produzione di club music come una delle nuove leve femminili della scena hip hop / rap internazionale.La serata continua dalla mezzanotte all’alba a Imbosco con Attitude for Santarcangelo, dj set di Giuseppe Moratti, Trinity, Filippo Sorcinelli, Paolo Paolino, Zlaia Scarponi. 

Proseguono le attività e gli incontri negli Habitats: Club Ecosex di Pony Express dalle 19 alle 23 allo Spazio Saigi, Play House di WAUHAUS dalle 17.30 alle 20 nel giardino del Musas, la mostra d’illustrazioni di Eva Geatti in Piazza Ganganelli 10 dalle 17 alle 21; al Museum of Nonhumanity, alle 18, l’incontro Rebel Bodies, all’Openlove Point di Macao, alle 16.30, il talk The shape of the organization. 

Sabato e domenica, dalle 18 a mezzanotte, il centro di Santarcangelo, tra piazza Marini e via Matteotti, è animato dal cantiere creativo di Garage Sale, in cui s’incontrano produzioni artigianali e oggetti  realizzati con materiali riciclati, abiti e oggetti di seconda mano, musica, fotografia e ottimo cibo, mentre in Piazza Ganganelli, per Cinema Ritrovato, verrà proiettato Sherlock Jr. vs The kid, Buster Keaton / Charlie Chaplin.