Forlì - Ravenna

Violento nubifragio nel Forlivese ed il Ravennate (gallery)

Fortunatamente arrecati solo alcuni disagi alla circolazione stradale

| Altro
N. Commenti 0

10/agosto/2017 - h. 19.18

Il violento nubifragio che nel pomeriggio ha colpito il Forlivese ed il Ravennate, ha fortunatamente arrecato solo qualche disagio alla circolazione stradale. 
Sul numero di Pronto Intervento “112” dei Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima sono pervenute diverse segnalazioni soprattutto dal forese (Roncalceci, Campiano e Santo Stefano), ma anche da Cervia (Cervia, Milano Marittima e Castiglione) per fronde d’albero cadute in mezzo alla strada o su cavi dell’illuminazione pubblica. In tutti i casi è stata garantita la viabilità a senso unico alternato in attesa dei lavori di ripristino.
Poco prima dell’acquazzone, in via caduti per la libertà di Cervia, a causa di un’improvvisa rottura di una condotta della pressione idrica dell’acquedotto cittadino, si apriva una grossa voragine. Nessun danno a persone e altre cose. 
Sul posto i Carabinieri e la Polizia Municipale per le operazioni viabilità, gli operai della società di gestione dell’acquedotto ripristinavano l’efficienza impianto, nonché il Sindaco di Cervia e l’Assessore ai lavori pubblici che disponevano l’interdizione della circolazione ed avviavano i lavori di rifacimento del manto stradale.
Il violento nubifragio che nel pomeriggio ha colpito il Forlivese ed il Ravennate, ha fortunatamente arrecato solo qualche disagio alla circolazione stradale. 

Sul numero di Pronto Intervento “112” dei Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima sono pervenute diverse segnalazioni soprattutto dal forese (Roncalceci, Campiano e Santo Stefano), ma anche da Cervia (Cervia, Milano Marittima e Castiglione) per fronde d’albero cadute in mezzo alla strada o su cavi dell’illuminazione pubblica. In tutti i casi è stata garantita la viabilità a senso unico alternato in attesa dei lavori di ripristino.

Poco prima dell’acquazzone, in via caduti per la libertà di Cervia, a causa di un’improvvisa rottura di una condotta della pressione idrica dell’acquedotto cittadino, si apriva una grossa voragine. Nessun danno a persone e altre cose. 

Sul posto i Carabinieri e la Polizia Municipale per le operazioni viabilità, gli operai della società di gestione dell’acquedotto ripristinavano l’efficienza impianto, nonché il Sindaco di Cervia e l’Assessore ai lavori pubblici che disponevano l’interdizione della circolazione ed avviavano i lavori di rifacimento del manto stradale.