Motori

Piazzale Fellini si tinge di rosso con il Villaggio Ducati (gallery)

Domani la premiazione del vincitore del contest Rimini Racing Shot, le immagini in mostra al Teatro Galli

| Altro
N. Commenti 0

06/settembre/2017 - h. 12.31

Si aprono venerdì 8 settembre le porte del Villaggio Ducati che per tutto il fine settimana tingerà di rosso piazzale Fellini. Il motor village è uno degli appuntamenti di Rimini motor soul il calendario delle iniziative che il Comune di Rimini ha messo a punto in occasione del Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e la Riviera di Rimini, in programma sul circuito di Misano nel fine settimana. I tantissimi tifosi della Rossa di Borgo Panigale che arriveranno in Riviera per assistere al Gran Premio avranno quindi la possibilità di conoscere ancora meglio il mondo Ducati e respirare appieno l’atmosfera della “Motor valley”; nell’area del villaggio, allestita con truck, gonfiabili e stand, sarà possibile effettuare test drive dei nuovi modelli, ci sarà animazione, spazi dedicati al cibo e al merchandising ufficiale di Ducati.
Passato, presente e futuro della Ducati sono anche al centro della mostra “La Rossa ed il Lungomare: 1946 – 2016. 70 anni di passione Ducati in Riviera” in corso alla Far di Rimini (piazza Cavour) e che proseguirà fino a domenica 10 settembre (ingresso libero). La mostra, allestita dal curatore del Museo Ducati Livio Lodi e realizzata in collaborazione con lo Sport Club Il Velocifero, propone una carrellata delle moto più rappresentative che hanno solcato la riviera dal dopo guerra ad oggi, accompagnate da immagini del tempo e da approfondimenti sui cambiamenti storici e sociali degli ultimi decenni.
 Racing shot, domani la premiazione della foto vincitrice. L’omaggio a Marco Guidetti
Proseguono inoltre le due mostre allestite al foyer del Teatro Galli. Domani sera è in programma la premiazione della foto vincitrice di Racing shot, il contest internazionale dedicato ai fotografi professionisti accreditati alla sala stampa della Motogp. Tra le foto finaliste - esposte nelle sale al primo piano del foyer -  una giuria di esperti sceglierà lo scatto più bello tra quelli realizzati da oltre 50 professionisti internazionali. La premiazione avverrà domani sera alla sala Ressi, quando sarà premiata anche la foto più amata dal pubblico (la votazione sulla pagina Fb facebook.com/riminiracingshot è aperta fino a domani). Sarà anche l’occasione per ricordare Marco Guidetti, fotografo bolognese storica presenza sui circuiti del motomondiale, scomparso l’11 agosto scorso all’età di 55 anni e a cui è dedicata una retrospettiva.
Le altre iniziative
Sono tanti gli appassionati e i curiosi che da sabato stanno affollando il foyer del Teatro Galli dove è allestita la mostra “I colori del motomondiale”, realizzata in collaborazione con Drudi Performance. Un flusso continuo di visitatori per un’esposizione, curata insieme al designer Aldo Drudi, che propone le show bikes ufficiali dei maggiori team della Motogp, i caschi e le tute dei campioni, studiati e disegnati da Drudi, realizzati da fabbriche altamente specializzate come Spidi Sport. Quest’anno la mostra incrociao le celebrazioni del 600esimo anniversario di Sigismondo Pandolfo Malatesta. Ribattezzata “Le Dame, i Cavalier, l’Arme e i motori”, la mostra propone un affascinante confronto tra le tute avveniristiche e hi tech dei centauri di oggi e le armature dei cavalieri rinascimentali. Questa sezione della mostra – curata da Elisa Tosi Brandi e Thessy Schoenholzer Nichols - proseguirà fino al 29 ottobre.
Le mostre – a ingresso libero - sono promosse dal Comune di Rimini con la collaborazione di Drudi Performance, Milagro, Dorna e con il contributo tra gli altri di Nikon Italia, Manfrotto e Neon Rimini.
 Prosegue inoltre “Movie rider”, la rassegna cinematografica dedicata al mondo dei motori e della velocità. Venerdì 8 settembre (ore 21, ingresso libero) appuntamento in Cineteca Comunale con “Il mago Mancini” (venerdì 8) del regista Jeffrey Zani, che sarà presente alla proiezione insieme al giornalista Gigi Rivola, al responsabile del Museo Ducati Livio Lodi e al protagonista del docufilm, Guido Mancini, tecnico che ha scoperto alcuni dei più grandi talenti italiani (come Valentino Rossi, Loris Capirossi, Andrea Dovizioso, Romano Fenati, Franco Morbidelli). Chiude la rassegna sabato 9 il film cult Quadrophenia di Franc Roddam, opera rock ambientata nell'Inghilterra degli anni Sessanta.
Tutte le iniziative rientrano nell’ambito di The Riders’ Land Experience e sono ad ingresso gratuito. Info sul sito www.riminiturismo.it.
Si aprono venerdì 8 settembre le porte del Villaggio Ducati che per tutto il fine settimana tingerà di rosso piazzale Fellini. Il motor village è uno degli appuntamenti di Rimini motor soul il calendario delle iniziative che il Comune di Rimini ha messo a punto in occasione del Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e la Riviera di Rimini, in programma sul circuito di Misano nel fine settimana. I tantissimi tifosi della Rossa di Borgo Panigale che arriveranno in Riviera per assistere al Gran Premio avranno quindi la possibilità di conoscere ancora meglio il mondo Ducati e respirare appieno l’atmosfera della “Motor valley”; nell’area del villaggio, allestita con truck, gonfiabili e stand, sarà possibile effettuare test drive dei nuovi modelli, ci sarà animazione, spazi dedicati al cibo e al merchandising ufficiale di Ducati.

Passato, presente e futuro della Ducati sono anche al centro della mostra “La Rossa ed il Lungomare: 1946 – 2016. 70 anni di passione Ducati in Riviera” in corso alla Far di Rimini (piazza Cavour) e che proseguirà fino a domenica 10 settembre (ingresso libero). La mostra, allestita dal curatore del Museo Ducati Livio Lodi e realizzata in collaborazione con lo Sport Club Il Velocifero, propone una carrellata delle moto più rappresentative che hanno solcato la riviera dal dopo guerra ad oggi, accompagnate da immagini del tempo e da approfondimenti sui cambiamenti storici e sociali degli ultimi decenni. Racing shot, domani la premiazione della foto vincitrice. L’omaggio a Marco Guidetti.

Proseguono inoltre le due mostre allestite al foyer del Teatro Galli. Domani sera è in programma la premiazione della foto vincitrice di Racing shot, il contest internazionale dedicato ai fotografi professionisti accreditati alla sala stampa della Motogp. Tra le foto finaliste - esposte nelle sale al primo piano del foyer -  una giuria di esperti sceglierà lo scatto più bello tra quelli realizzati da oltre 50 professionisti internazionali. La premiazione avverrà domani sera alla sala Ressi, quando sarà premiata anche la foto più amata dal pubblico (la votazione sulla pagina Fb facebook.com/riminiracingshot è aperta fino a domani). Sarà anche l’occasione per ricordare Marco Guidetti, fotografo bolognese storica presenza sui circuiti del motomondiale, scomparso l’11 agosto scorso all’età di 55 anni e a cui è dedicata una retrospettiva.

Le altre iniziative

Sono tanti gli appassionati e i curiosi che da sabato stanno affollando il foyer del Teatro Galli dove è allestita la mostra “I colori del motomondiale”, realizzata in collaborazione con Drudi Performance. Un flusso continuo di visitatori per un’esposizione, curata insieme al designer Aldo Drudi, che propone le show bikes ufficiali dei maggiori team della Motogp, i caschi e le tute dei campioni, studiati e disegnati da Drudi, realizzati da fabbriche altamente specializzate come Spidi Sport. Quest’anno la mostra incrociao le celebrazioni del 600esimo anniversario di Sigismondo Pandolfo Malatesta. Ribattezzata “Le Dame, i Cavalier, l’Arme e i motori”, la mostra propone un affascinante confronto tra le tute avveniristiche e hi tech dei centauri di oggi e le armature dei cavalieri rinascimentali. Questa sezione della mostra – curata da Elisa Tosi Brandi e Thessy Schoenholzer Nichols - proseguirà fino al 29 ottobre.

Le mostre – a ingresso libero - sono promosse dal Comune di Rimini con la collaborazione di Drudi Performance, Milagro, Dorna e con il contributo tra gli altri di Nikon Italia, Manfrotto e Neon Rimini. 

Prosegue inoltre “Movie rider”, la rassegna cinematografica dedicata al mondo dei motori e della velocità. Venerdì 8 settembre (ore 21, ingresso libero) appuntamento in Cineteca Comunale con “Il mago Mancini” (venerdì 8) del regista Jeffrey Zani, che sarà presente alla proiezione insieme al giornalista Gigi Rivola, al responsabile del Museo Ducati Livio Lodi e al protagonista del docufilm, Guido Mancini, tecnico che ha scoperto alcuni dei più grandi talenti italiani (come Valentino Rossi, Loris Capirossi, Andrea Dovizioso, Romano Fenati, Franco Morbidelli). Chiude la rassegna sabato 9 il film cult Quadrophenia di Franc Roddam, opera rock ambientata nell'Inghilterra degli anni Sessanta.

Tutte le iniziative rientrano nell’ambito di The Riders’ Land Experience e sono ad ingresso gratuito. Info sul sito www.riminiturismo.it.