San Mauro Mare

Centro di spaccio di cocaina e marijuana in un residence

In un appartamento trovati oltre 5 chili di "erba" e oltre 20 grammi di "polvere". Arrestati due giovani stranieri

| Altro
N. Commenti 0

05/ottobre/2017 - h. 02.09

Scoperto dai carabinieri un centro di spaccio ben rifornito a San Mauro Mare, situato in un residence sul lungomare, nel corso di un mirato servizio di controllo delle strutture ricettive del paese, disposto e coordinato dal Comando Provinciale Carabinieri di Forlì-Cesena, i Carabinieri della compagnia di Cesenatico, comandata dal capitano Francesco Esposito.
In un appartamento hanno trovato due giovani albanesi, un 18enne già noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici, ed un incensurato connazionale di 19, entrambi residenti a Bellaria. Ad insospettire gli uomini dell'arma sono state due circostanze. La prima, il fatto che uno due giovani aveva le caratteristiche fisio-somatiche di un altro, da tempo tenuto sott'occhio perché individuato nei più disparati orari del giorno e della notte nella zona del Parco Campana, quindi sospettato di essere uno spacciatore. La seconda era il forte odore tipico di marijuana che pervadeva i locali.
Così i militari sono passati alla perquisizione dell'appartamento e sono saltati fuori 5,135 chili di marijuana, anche in pacchi integri da un chilo, 20,5 grammi di cocaina, 45 dosi di marijuana già confezionate, pronte allo spaccio, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento di dosi, sostanze da taglio per la cocaina e denaro in contanti. Poi, un pc portatile, telefoni cellulari ed alcune power bank per prolungare l’autonomia dei cellulari in occasione delle attività di spaccio. 
La camera del residence di San Mauro Mare è risultata affittata dai due giovani nei primi giorni di settembre e veniva utilizzata come una vera e propria centrale di spaccio in posizione "decentrata" rispetto alla loro residenza anagrafica, ritenendo di poter agire indisturbati stoccandovi ingenti quantitativi di marijuana e cocaina, che venivano poi suddivisi e confezionati sul posto, all’occorrenza, in singole dosi. La coppia è stata tratta in arresto.
Scoperto dai carabinieri un centro di spaccio di droga ben rifornito a San Mauro Mare, situato in un residence sul lungomare, nel corso di un mirato servizio di controllo delle strutture ricettive del paese, disposto e coordinato dal Comando Provinciale Carabinieri di Forlì-Cesena, i Carabinieri della compagnia di Cesenatico, comandata dal capitano Francesco Esposito.

In un appartamento hanno trovato due giovani albanesi, un 18enne già noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici, ed un incensurato connazionale di 19, entrambi residenti a Bellaria. Ad insospettire gli uomini dell'arma sono state due circostanze. 

La prima, il fatto che uno due giovani aveva le caratteristiche fisio-somatiche di un altro, da tempo tenuto sott'occhio perché individuato nei più disparati orari del giorno e della notte nella zona del Parco Campana, quindi, sospettato di essere uno spacciatore. La seconda era il forte odore tipico di marijuana che pervadeva i locali.

Così i militari sono passati alla perquisizione dell'appartamento e sono saltati fuori 5,135 chili di marijuana, anche in pacchi integri da un chilo, 20,5 grammi di cocaina, 45 dosi di marijuana già confezionate, pronte allo spaccio, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento di dosi, sostanze da taglio per la cocaina e denaro in contanti. Poi, un pc portatile, telefoni cellulari ed alcune power bank per prolungare l’autonomia dei cellulari in occasione delle attività di spaccio. 

La camera del residence di San Mauro Mare è risultata affittata dai due giovani nei primi giorni di settembre e veniva utilizzata come una vera e propria centrale di spaccio in posizione "decentrata" rispetto alla loro residenza anagrafica, ritenendo di poter agire indisturbati stoccandovi ingenti quantitativi di marijuana e cocaina, che venivano poi suddivisi e confezionati sul posto, all’occorrenza, in singole dosi. La coppia è stata tratta in arresto.