faenza

Il ciclismo piange Aldo Ronconi

Si è spento a 94 anni il ciclista faentino, che in carriera ha vinto una tappa del Giro d'Italia e vestito per due volte la maglia gialla al Tour de France

Aldo Ronconi insieme a due giovani ciclisti
| Altro
N. Commenti 0

12/giugno/2012 - h. 12.43

FAENZA - Il ciclismo italiano piange Aldo Ronconi. L'ex campione romagnolo è morto questa mattina alle 6.45 alla casa di cura San Pier Damiano Hospital di Faenza. Nel maggio 2009 si era spenta la moglie Ines Lega. Lascia un figlio e una figlia che hanno proseguito l'attività da lui avviata: un negozio di vendita di biciclette e accessori per il ciclismo anche da competizione in via Marco da Faenza nel centro storico di Faenza.

Aldo Ronconi era nato a Faenza il 20 settembre del 1918, iniziando sin dalle giovane età a correre in bicicletta. La sua carriera da professionista si è sviluppata tra il 1940 ed il 1952, tra cui spiccano le vittorie di una tappa al Giro d'Italia 1946 e una al Tour de France 1947, edizione in cui vestì per due giorni la maglia gialla. Corse per la Legnano, la Viscontea, la Benotto, la Bianchi, la Cilo e la Vampire, distinguendosi come passista scalatore. Le principali vittorie da professionista furono il Giro dell'Umbria nel 1940, una tappa al Giro d'Italia 1946, il Giro di Toscana nel 1946 valido come campionato italiano, una tappa al Tour de France 1947 e due tappe al Giro dei Tre Mari nel 1949. Fu quarto al Tour de France del 1947, vestendo la maglia gialla per due giorni, quinto al Giro d'Italia 1946, terzo al Tour de Suisse 1946 e 1950.