ravenna

Ricatta il parroco con un video, arrestato 36enne

Camerunense accusato dell'estorsione di 20mila euro. I carabinieri lo hanno bloccato subito dopo la consegna del denaro

Ricatta il parroco con un video, arrestato 36enne
| Altro
N. Commenti 0

07/marzo/2013 - h. 10.17

RAVENNA - Un lavapiatti di 36 anni originario del Camerun è stato arrestato martedì mattina con l'accusa di avere estorto alcune migliaia di euro a un anziano prete di Ravenna sotto la minaccia di divulgare un video, tuttavia finora non trovato, presumibilmente girato di nascosto e dal contenuto a luci rosse che coinvolgerebbe entrambi. Il 36enne è stato bloccato dai carabinieri all'uscita di una chiesa subito dopo avere ricevuto il contante. L'indagine - coordinata dal Pm Angela Scorza e portata avanti dal Roninv e dall'aliquota operativa del Norm - era partita poco tempo fa da una richiesta di aiuto del parroco che conosceva il 36enne - prima impiegato in un hotel di Ravenna e poi rimasto disoccupato a causa della crisi - per averlo in passato aiutato. 

L'arrestato - difeso dall'avvocato Igor Gallonetto - nell'interrogatorio di garanzia di ieri pomeriggio davanti al Gip Piervittorio Farinella si è avvalsodella facoltà di non rispondere. Per ora il giudice si è riservato sulla misura cautelare da applicare. Secondo la difesa, i soldi erano stati chiesti senza minacce ricattatorie e per un bisogno legittimo personale. Del presunto video a luci rosse finora nessuna traccia: gli inquirenti non escludono che in realtà non esista.

L'articolo completo oggi in edicola su La Voce di Romagna