ravenna

Niente Eccellenza: il Ravenna ripartirà dalla Promozione

Il verdetto della FIGC è stato comunque commentato in maniera positiva dal sindaco Matteucci: "Sono soddisfatto: potevamo giocare in Terza Categoria"

Niente Eccellenza: il Ravenna ripartirà dalla Promozione
| Altro
N. Commenti 0

19/luglio/2012 - h. 13.43

ROMA - Addio sogni di Eccellenza. Il Ravenna ripartirà dalla Promozione, campionato a cui verrà iscritta la neonata società Ravenna Sport 2019. Il verdetto definitivo è stato emesso questa mattina nella riunione che si è tenuta a Roma nella sede della FIGC a cui ha preso parte una delegazione ravennate composta dal Sindaco Fabrizio Matteucci, dall’Assessore allo Sport Guido Guerrieri e, in rappresentanza della neonata società, Giorgio Bartolini, Alessandro Brunelli e Giorgio Bottaro. La delegazione è stata ricevuta dal Presidente della FIG.C. Giancarlo Abete, dal Presidente della Lega Dilettanti Carlo Tavecchio e dal vice-presidente Alberto Mambelli. Nonostante la mancata iscrizione in Eccellenza, il sindaco Matteucci è comunque contento del risultato ottenuto.

“Sono soddisfatto - spiega il primo cittadino ravennate - rischiavamo di giocare in Terza Categoria, mentre invece partiremo dalla Promozione. Ringrazio il Presidente Abete e il Presidente Tavecchio. E' chiaro che oggi il calcio ravennate paga tutti in una volta i problemi e gli errori di questi anni, fino al disastro della gestione Aletti. Ho assicurato che la nuova società non ha nulla a che fare con le precedenti gestioni. D’altra parte le persone che danno vita alla nuova società sono le stesse che hanno salvato il salvabile della passata stagione. La nuova società seguirà il principio inderogabile di non fare mai il passo più lungo della gamba. Le vicende di questi anni ci costringono a fare in bagno di umiltà, il che probabilmente non è un male.

Adesso dobbiamo ricostruire, dopo le macerie che abbiamo ereditato. Rivolgo un appello ai tifosi e all’imprenditoria locale per assicurare il massimo sostegno a questa nuova impresa. Infine ringrazio il nostro concittadino Alberto Mambelli, il cui impegno ci ha consentito di scalare quattro serie rispetto ad un’ iscrizione di tipo pedissequamente burocratico al campionato 2012-2013”.