Rimini

Ponte di via Coletti: al via i lavori, cambia la viabilità

Si parte lunedì 17 marzo. L'operà dovrà essere conclusa entro 120 giorni. Ecco come cambia la circolazione stradale in questi quattro mesi

Ponte di via Coletti: al via i lavori, cambia la viabilità
| Altro
N. Commenti 0

10/marzo/2014 - h. 17.37

RIMINI - Entra nella fase cruciale l’intervento per la demolizione e ricostruzione del ponte di via Coletti sul deviatore del fiume Marecchia, così come previsto dal cronoprogramma dei lavori.
Questa mattina la direzione dei Lavori pubblici ha infatti consegnato i lavori alla Cooperativa Braccianti Riminese e alla Ged di Pievesistina che, riunite in associazione temporanea d’impresa, si sono aggiudicate l’appalto per la ricostruzione del nuovo ponte di via Coletti.

Inizia così a decorrere il tempo contrattuale, definito in 120 giorni, entro cui l’opera dovrà essere conclusa. Il progetto definitivo - esecutivo, approvato dalla Giunta comunale nelle scorse settimane, prevede la realizzazione di un nuovo ponte a tre arcate poggiante su due pilastri, lungo oltre 100 metri e dotato di due corsie di 4,10 metri di larghezza separate, sia a destra che a sinistra, da due percorsi per i cicli e per i pedoni. Un progetto migliorato ulteriormente nella qualità architettonica rispetto alla sua fase progettuale iniziale, dall’introduzione e adozione di guard rail in legno anziché acciaio.
Con la consegna dei lavori avrà quindi inizio l’allestimento del cantiere, per giungere all’inizio dei lavori veri e propri di demolizione e ricostruzione del ponte da lunedì 17 marzo, data in cui è prevista anche l’interruzione, sulla base dell’ordinanza della polizia municipale, della circolazione stradale su via Coletti (vedi comunicato allegato).

Prima di tale data sarà aperto alla circolazione il nuovo ponte ciclopedonale ausiliario realizzato qualche decina di metri più a monte, che permetterà per tutta la durata dei lavori il collegamento tra le frazioni di San Giuliano a mare e Rivabella ai mezzi della mobilità attiva.
Oltre al traffico ciclo-pedonale, il nuovo ponte ausiliario - anch’esso lungo più di 100 metri, di larghezza adeguata per consentire il doppio flusso della circolazione ciclo-pedonale e dotato d’illuminazione per consentirne l’utilizzo anche in ora notturna - avrà anche la funzione di traslare temporaneamente le reti di sottoservizi mentre sono in corso i lavori di costruzione del  ponte.

MODIFICHE ALLA VIABILITA'. Da lunedì 17 marzo sarà interrotta la circolazione su via Coletti in corrispondenza del cantiere. Mentre il traffico ciclo pedonale potrà avvalersi del nuovo ponte realizzato a supporto per mantenere, per tutta la durata dei lavori, il collegamento tra San Giuliano mare e Rivabella, quello veicolare dovrà essere deviato sul ponte di via XXIII Settembre.
Pertanto, i veicoli provenienti da Sud (Riccione) sulla via Coletti dovranno svoltare, in prossimità del ponte, su via Monferrato per poi proseguire percorrendo via Carlo Zavagli fino al semaforo.
Svoltando a destra sulla via XXIII Settembre e seguendo i cartelli d'indicazione presenti lungo il percorso sarà possibile riportarsi sull'asse viario in direzione Nord.

I veicoli provenienti da Nord potranno utilizzare la nuova viabilità del comparto di Viserba monte già a partire dalla rotatoria posta all'intersezione vie Beltramini/De Curtis/Lennon, in alternativa alla via Sacramora e ai lungomari, per poi portarsi sulla via XXIII Settembre in direzione di Rimini Centro.

I mezzi del Trasporto pubblico locale di Start Romagna effettueranno deviazioni del percorso ordinario, con transito lungo le Vie Monferrato, Zavagli, XXIII Settembre, Sacramora e XXV Marzo in entrambe le direzioni di marcia. Per agevolare, specie nel primo periodo, la fluidità del traffico, i punti più sensibili, come ad esempio le intersezioni, saranno presidiate dalle pattuglie della Polizia municipale.

A lampeggio sarà posto il semaforo delle Celle all’altezza del Cimitero monumentale, mentre saranno valutati i tempi per quello di via XXIII Settembre – via Carlo Zavagli, adeguandoli in caso di necessità.
Un “dare la precedenza” sarà istituito su via Sacramora all’altezza di via XXV Marzo per fluidificare i flussi circolanti su quest’ultima arteria.

Oltre 80 cartelli di preavviso, e altrettanti segnaletici, saranno posti sulle strade in avvicinamento al cantiere, ma l’avvertenza generale è quella d’utilizzo dei percorsi alternativi posti più a monte, non ultima, e non da scartarsi, la possibilità di utilizzo dell’autostrada dal casello di Rimini Nord a quello di Rimini Sud per il traffico d’attraversamento della città. Da ricordare infatti che per tutto il mese di marzo continueranno sulla SS 16 i lavori di sistemazione del ponte sul fiume Marecchia che comporteranno disagi al traffico specie lungo la carreggiata direzione Ravenna.

Diventa così una soluzione strategica importante il nuovo ponte ciclopedonale che è stato realizzato e sarà aperto alla circolazione prima della chiusura al traffico della via Coletti. Una nuova struttura realizzata appositamente con lo scopo di consentire ai mezzi della mobilità attiva, col favore della stagione primaverile, il collegamento tra le frazioni di San Giuliano a mare e Rivabella, specie nel collegamento tra il territorio con le sue scuole.