Ravenna

Torna il Maggio Faentino, manifestazione itinerante alla scoperta di Faenza e dintorni

L'evento si concluderà con la gara podistica de "La 100km del Passatore", il 25 e 26 maggio

Torna il Maggio Faentino, manifestazione itinerante alla scoperta di Faenza e dintorni
| Altro
N. Commenti 0

15/aprile/2019 - h. 20.33

RAVENNA - Torna l’appuntamento con la seconda edizione di Maggio Faentino, contenitore nato dall’impegno di cinque eventi a fare squadra e proseguire nel racconto del territorio iniziato lo scorso anno, in un continuum tra musica, arte, sport, cultura ed enogastronomia. Una manifestazione itinerante alla scoperta di Faenza e dintorni, che inizierà a Faenza e Brisighella con BorgoIndie (4-5 maggio), per spostarsi a Castel Raniero con La Musica nelle Aie (9-12 maggio) e proseguire poi nel cuore di Faenza con Distretto A Weekend (17-19 maggio) e Buongiorno Ceramica! (18-19 maggio). Infine, percorrerà gli Appennini con La 100km del Passatore (25-26 maggio). 

Patrocinato dall’Unione Romagna Faentina e supportato dal Comune di Faenza, Maggio Faentino "si pone l’obiettivo - comunicano dall'amministrazione comunale - di dare una visione di insieme dell’offerta culturale e turistica del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre nuove occasioni di partecipazione e scoperta. Un racconto del buon vivere di una Romagna faentina ospitale, che sceglie di promuovere i luoghi del suo territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di incontro e aggregazione. Dalla natura di Castel Raniero, passando per gli appennini e le colline di Brisighella fino ai luoghi artistici e storici della città di Faenza, il territorio diventa così uno spazio aperto a tutti, in dialogo con enogastronomia, arte, musica, sport e cultura."

Anche in questa seconda edizione, i cinque eventi in calendario saranno uniti da quel filo che vuole mettere il pubblico al centro e renderlo protagonista di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell’aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l’elogio dell’enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell’argilla fra le mani. "Un’esperienza a 360° - aggiungono - che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni, e che vuole condividere anche con tutti coloro che ancora non conoscono le potenzialità e i luoghi d’interesse della Romagna faentina. Il 2019, per il Maggio Faentino, sarà inoltre all’insegna dell’ecosostenibilità, con tutte le manifestazioni coinvolte che attueranno un personale e differente progetto nello svolgersi degli eventi".

Il calendario di Maggio Faentino sarà arricchito anche dal coinvolgimento di giovani studenti impegnati nei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, che saranno presenti a tutti gli eventi e verranno incaricati di illustrare il territorio e le manifestazioni in programma, garantendo uno spazio di informazione e animazione che coinvolgerà il pubblico presente.