Motori

Marco Melandri dice basta. Il suo ritiro dalle corse alla fine del 2019

L’italiano, con 22 vittorie e 75 podi in Superbike, campione del mondo in 250 nel 2002, si toglierà la tuta dopo la gara in Qatar del 26 ottobre

Marco Melandri dice basta. Il suo ritiro dalle corse alla fine del 2019

Marco Melandri

| Altro
N. Commenti 0

10/luglio/2019 - h. 10.04

 Marco Melandri, 36enne pilota ravennatedopo quasi 400 gare tra Motomondiale e Superbike, si ritirerà a fine 2019. “Come in tutte le favole deve esserci una fine”, ha spiegato Melandri in una conferenza stampa a Milano. L’italiano più vincente in Superbike (22 vittorie e 75 podi), campione del mondo in 250 nel 2002, si toglierà la tuta dopo la gara in Qatar del 26 ottobre. “Ho sentito di non avere più energie e grinta, qualcosa si è spento dentro”, sono le parole di un commosso Melandri.

“Ho fatto tante riflessioni in quest’ultimo periodo… non apprezzo più quanto ho amato da bambino – ha dichiarato Marco Melandri a Motosprint. – In questo momento c’è un richiamo a cambiare vita. Dalla Thailandia ho iniziato a riflettere. Mi sono ritrovato con lo stesso problema dell’anno prima con una moto diversa. Continuare sarebbe stato come ripartire da zero” spiega, aggiungendo che la decisione è stata presa nel round di Imola. “Ho iniziato a confidarmi con la mia famiglia e con Alberto Vergani (il suo team manager). A Misano ho toccato il fondo, sono andato male sul bagnato e non ho avuto una reazione”.

“Adesso senza pensieri finirò meglio la stagione – ha aggiunto il centauro. – Voglio altri podi, non ho mai pensato di fermarmi ora. Nella mia carriera ho vissuto tanti momenti belli a Suzuka nel 1998, il mio primo GP anni a 15 anni in mezzo a wild card giapponesi, poi il titolo in 250 nel 2002 in Australia, con una bella vittoria. E poi in Turchia la mia prima vittoria in MotoGP, e la vittoria con la derapata Australia… Voglio restare fra le moto e far provare la gente in pista. Passerò del tempo con mia figlia. Ma non vorrei vivere per lavorare…”