Serie C

Belcastro riprende il Sudtirol, buon punto per l'Imolese

Ottima la reazione della squadra di Dionisi: i romagnoli giocano un buon secondo tempo e trovano un meritato pareggio

Belcastro riprende il Sudtirol, buon punto per l'Imolese
| Altro
N. Commenti 0

22/dicembre/2018 - h. 17.49

Sudtirol – Imolese 1-1

Sudtirol: Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Tait (c), Morosini, Berardocco, De Rose (dal 87’ Antezza), Fabbri; Turchetta (dal 79’ Mazzocchi), De Cenco (dal 59’ Costantino). All. Zanetti (a disp. Gentile, Ravaglia, Antezza, Della Giovanna, Boccalari, Costantino, Mazzocchi, Procopio, Zanon, Oneto).

Imolese: Rossi; Garattoni, Boccardi, Carini, Fiore (dal 62’ Zucchetti); Valentini (c) (dal 62’ Bensaja), Carraro, Gargiulo; Belcastro (dal 85’ Checchi); De Marchi (dal 75’ Mosti), Rossetti (dal 46’ Lanini). All. Dionisi (a disp. Zommers, Sciacca, Sereni, Bensaja, Checchi, Tissone, Giannini, Zucchetti, Lanini, Rinaldi, Giovinco, Mosti). 

Marcatori: 43’ Berardocco (Sud), 80’ Belcastro (Imo).

Arbitro: Claudio Petrella (assistenti Davide Stringini e Mattia Bartolomucci).

Ammoniti: 32’ Fiore (Imo), 54’ Vinetot (Sud), 63’ Belcastro (Imo), 73’ Boccardi (Imo).

Recupero: 1’ e 4’.

 

Sudtirol e Imolese si dividono la posta in palio al termine di una gara giocata meglio dai padroni di casa nel primo tempo e dai rossoblù nella ripresa. Ottima la reazione della squadra di Dionisi, che aveva chiuso i primi 45 minuti in svantaggio per il gol di Berardocco (tap-in dopo il rigore deviato sul palo da Rossi). Ci pensa Belcastro a ristabilire la parità a 10 minuti dalla fine: l’Imolese torna dal Druso con un ottimo pareggio e sale a quota 27 in classifica.


«Credo che il risultato sia tutto sommato giusto - dice mister Dionisi - , nonostante questo devo fare i miei complimenti al Sudtirol, una squadra forte che ci ha messo molto in difficoltà, soprattutto nel primo tempo. Abbiamo preso gol su un rigore che si può dare come non dare, mentre nel secondo tempo siamo usciti bene e abbiamo costretto i nostri avversari ad abbassarsi. Siamo stati un po’ meno bravi del solito sul piano del gioco, ma bisogna dare merito agli avversari».