Calcio

Sequestri della polizia nella sede del Cesena Calcio

L'inchiesta della Procura della Repubblica di Forlì, su AC Cesena spa sarebbe a carico di Igor Campedelli, Maurizio Marin, Potito Trovato e Graziano Pransani

Sequestri della polizia nella sede del Cesena Calcio

Foto Orlando Poni

| Altro
N. Commenti 0

03/febbraio/2014 - h. 11.24

CESENA - Igor Campedelli, Maurizio Marin, Potito Trovato, Graziano Pransani: l'inchiesta della Procura della Repubblica di Forlì, condotta dal procuratore capo Sergio Sottani su AC Cesena spa non sarebbe più a carico di ignoti, subendo dunque una brusca accelerata. In mattinata, attorno alle 10, sarebbe scattata l'azione della polizia nella sede della squadra in corso Sozzi, con l'acquisizione ed il sequestro di prove documentali, dopo che nelle settimane passate già altre prove erano state acquisite, grazie anche alla collaborazione della società bianconera. Igor Campedelli e Maurizio Marin, rispettivamente ex presidente del Cesena ed ex amministratore unico di Cesena 1940 srl, controllante di AC Cesena spa durante la precedente dirigenza, erano nomi che circolavano da tempo, assieme a quello di Potito Trovato, amministratore di Romagna Sport srl, controllante di Opera Cesena Calcio srl, socio di maggioranza di Cesena 1940 srl, controllante di AC Cesena spa.

L'AC Cesena attraverso una nota stampa ha spiegato i motivi del blitz dele forze dell'ordine nella sede. "L’A.C. Cesena comunica che l’attività investigativa, delegata dalla Procura della Repubblica di Forlì ed eseguita in data odierna presso la sede in Corso Sozzi - si legge nella nota -, rientra nell’ambito di un’indagine penale che riguarda esclusivamente atti riferibili alla gestione societaria precedente".