Cesena

Nuova intitolazione a 7 strade e a un Parco

A Pievesestina arriva la rotonda Donne della Costituente, a Dismano via della Frutta d’Oro. Soppressa via Garofanino

Nuova intitolazione a 7 strade e a un Parco
| Altro
N. Commenti 0

17/giugno/2016 - h. 02.06

E’ una mini-rivoluzione alla toponomastica della città, quella che il Comune di Cesena si prepara a realizzare. Dopo l’approvazione da parte della Giunta Lucchi riunita in seduta il 7 giugno scorso, ora manca solo l’ok della Prefettura per procedere al cambio delle intitolazioni e della circolazione su alcuni tratti stradali della città. “Si rende necessario - si legge nel verbale - denominare nuove aree di circolazione, tenendo in considerazione anche le richieste pervenute”.

Le aree individuate sono: a Pievesestina, per la nuova denominazione “Rotonda Donne della Costituente” nei punti estremi all’intersezione fra via Larga di Sant’Andrea, via Viazza, via Fossalta e via Adele Bei; la nuova via Adele Bei, dalla rotonda Donne della Costituente a fondo cieco verso nord; la nuova via Elettra Pollastrini, dal confine col Comune di Bertinoro a via Adele Bei; il nuovo piazzale Maria Federici, compreso tra via Viazza e via Adele Bei; il nuovo piazzale Angela Gotelli, compreso tra via Adele Bei e via Larga di Sant’Andrea; il nuovo piazzale Teresa Noce, compreso tra via Adele Bei e via Larga Sant’Andrea. Nella zona di Dismano, la nuova via della Frutta d’Oro (da via Dismano a fondo cieco verso sud; e infine a San Vittore il nuovo Parco Alieto Pieri compreso fra via Settecrociari, via Spello e via Umbertide.

Verrà prolungata via Case Maraldi, i cui punti estremi sono così individuati: inizio di via Romea fino all’intersezione con il nuovo punto estremo dello svincolo Anas (tratto comunale) e poi a fondo cieco verso nord (tratto vicinale) per una lunghezza complessiva di 350 metri. Allo stesso tempo verrà soppressa via Garofanino a Pievesestina. Il tracciato della Via Vicinale Garofanino è stato interamente declassificato da “strada vicinale” a “suolo libero” rimuovendo la servitù di passaggio ad uso pubblico, in seguito alla richiesta presentata in giugno 2013, dalla Ditta “Gruppo Trevi S.r.l. in qualità di unica proprietaria frontista di aree poste in località Pievesestina attraversate dalla medesima via.

Per quanto riguarda la nuova via della Frutta d’Oro, la definizione ricorda e mette in evidenza la rilevante vocazione ortofrutticola del territorio cesenate, attività che ha da sempre rivestito un ruolo fondamentale per l’economia della città, in particolare con la nascita di settori produttivi che hanno conosciuto un notevole incremento negli ultimi decenni. In questo contesto si inserisce il sodalizio di undici produttori ortofrutticoli che nel 1967, nella zona periferica di Cesena, fondarono una Cooperativa agricola di produttori ortofrutticoli, dando una svolta alle linee strategiche ed operative del settore fintanto che nel 1969, con l’unione di altre aziende cesenati e del territorio romagnolo, fu adottato il marchio di “Fruttadoro” di Romagna, dal quale deriva appunto il toponimo.