Savignano

Atterrava con un ultraleggero carico di 128 kili di droga

Ventisettenne albanese ai domiciliari tentava di darsi alla latitanza. Arrestato

Atterrava con un ultraleggero carico di 128 kili di droga

Foto da archivio

| Altro
N. Commenti 0

09/luglio/2016 - h. 12.02

Nella tarda serata di giovedì, in Savignano sul Rubicone, i militari della locale Stazione, nell’ambito di servizi di controllo del territorio, rintracciavano e procedevano all’arresto in flagranza per evasione di L.V., ventisettenne, nato in Albania, pluripregiudicato per reati in materia di stupefacenti, in Italia senza fissa dimora.

L’uomo, dopo essere stato scarcerato quello stesso giorno dalla Casa Circondariale di Forlì, sulla base della decisione del G.I.P. di Brindisi (è indagato dalla Procura del capoluogo pugliese in quanto nel corso del mese di agosto 2015, dopo essere atterrato con un aereo ultraleggero presso una pista aerea in disuso nel comune di Ostuni trasportando un carico di sostanza stupefacente quantificata in circa 128 kg al lordo del confezionamento, suddivisa in 120 panetti, veniva sorpreso dai Carabinieri della Compagnia di Fasano mentre consegnava la predetta sostanza ad un uomo) per essere sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di un conoscente, contrariamente a quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria veniva rintracciato nei pressi del domicilio della moglie, residente sempre a Savignano, al fine di darsi alla latitanza.

Su ordine del P.M. di turno è stato posto agli arresti domiciliari presso  quest’ultimo indirizzo, in attesa del rito direttissimo, fissato per il pomeriggio di ieri, all’esito del quale, convalidato l’arresto, l’uomo è stato posto nuovamente agli arresti domiciliari presso l’abitazione della moglie.