Cesena

Era accampato nel giardino dell’asilo nido Vigne Parco

Scoperto dagli operatori, si tratta di un marocchino di 43 anni già conosciuto dalle forze dell'ordine

Era accampato nel giardino dell’asilo nido Vigne Parco
| Altro
N. Commenti 0

03/settembre/2016 - h. 13.38

Brutta sorpresa per gli operatori del nido comunale “Vigne Parco” che, tornati ad aprire la struttura dopo la pausa estiva, hanno scoperto un uomo accampato nel giardino.   E’ scattata, così, la segnalazione alla Centrale operativa della Polizia Municipale che ha inviato una pattuglia. L’intruso è risultato essere un marocchino di 43 anni, in Italia dal 1998 ma attualmente privo di permesso di soggiorno.
L'uomo ha seguito gli agenti senza opporre resistenza, ma una volta arrivato al Comando della Polizia Municipale si è sentito male (si sospetta che il malore sia stato causato da sostanze stupefacenti). E’ stato chiesto l'intervento dei sanitari del 118, che gli hanno prestato le prime cure sul posto per poi trasportarlo all'ospedale Bufalini, dove l’uomo è trattenuto in osservazione per alcune ore. Successivamente il quarantenne è stato accompagnato al commissariato di Cesena che nell'ambito della collaborazione con la municipale ha provveduto a fotosegnalare l'uomo: pare che si tratti di persona già conosciuta dalle forze dell'ordine per essersi resa responsabile, in passato, di vari reati.
Il marocchino sarà denunciato a piede libero per invasione di edifici pubblici e per le violazioni al testo unico dell'immigrazione.
“Ancora una volta – sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi -  l’intervento della Polizia Municipale è partito da una segnalazione di cittadini e la risposta veloce con cui si é risolta anche questa situazione, è sicuramente utile a cementare la sempre maggior fiducia con cui i cesenati si rivolgono alla Pm. É poi ormai evidente a tanti cesenati come il Comandante Colloredo, le donne e gli uomini della nostra Polizia municipale, siano tra i protagonisti di un'attenzione ai temi della sicurezza e della convivenza civile che é bene, grazie all'impegno attivo di tutti noi, tenere sempre più monitorati”.
Brutta sorpresa per gli operatori del nido comunale “Vigne Parco” che, tornati ad aprire la struttura dopo la pausa estiva, hanno scoperto un uomo accampato nel giardino.   E’ scattata, così, la segnalazione alla Centrale operativa della Polizia Municipale che ha inviato una pattuglia. L’intruso è risultato essere un marocchino di 43 anni, in Italia dal 1998 ma attualmente privo di permesso di soggiorno.

L'uomo ha seguito gli agenti senza opporre resistenza, ma una volta arrivato al Comando della Polizia Municipale si è sentito male (si sospetta che il malore sia stato causato da sostanze stupefacenti). E’ stato chiesto l'intervento dei sanitari del 118, che gli hanno prestato le prime cure sul posto per poi trasportarlo all'ospedale Bufalini, dove l’uomo è trattenuto in osservazione per alcune ore. Successivamente il 43enne è stato accompagnato al commissariato di Cesena che nell'ambito della collaborazione con la municipale ha provveduto a fotosegnalare l'uomo: pare che si tratti di persona già conosciuta dalle forze dell'ordine per essersi resa responsabile, in passato, di vari reati.

Il marocchino sarà denunciato a piede libero per invasione di edifici pubblici e per le violazioni al testo unico dell'immigrazione. “Ancora una volta – sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi -  l’intervento della Polizia Municipale è partito da una segnalazione di cittadini e la risposta veloce con cui si é risolta anche questa situazione, è sicuramente utile a cementare la sempre maggior fiducia con cui i cesenati si rivolgono alla Pm. É poi ormai evidente a tanti cesenati come il Comandante Colloredo, le donne e gli uomini della nostra Polizia municipale, siano tra i protagonisti di un'attenzione ai temi della sicurezza e della convivenza civile che é bene, grazie all'impegno attivo di tutti noi, tenere sempre più monitorati”.