Bellaria-Cesenatico

In manette pluripregiudicato per spaccio

Tra i suoi clienti anche il 49enne deceduto per overdose l'aprile scorso a Bellaria

In manette pluripregiudicato per spaccio
| Altro
N. Commenti 0

08/febbraio/2017 - h. 15.42

I Carabinieri della Stazione di Bellaria Igea Marina, nel tardo pomeriggio di ieri hanno tratto in arresto B.A., 26enne di Cesenatico celibe, disoccupato e pluripregiudicato, in esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 4 febbraio u.s. dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Rimini, per spaccio stupefacenti.
   
L’arrestato a conclusione di una lunga indagine antidroga avviata dai Carabinieri della Stazione di Bellaria Igea Marina in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini, a seguito del decesso per overdose di G.M. di anni 49, avvenuta proprio a Bellaria l’8 aprile dello scorso anno e conseguentemente a due arresti effettuati, sempre in quel centro, in flagranza del reato di spaccio di eroina, dagli stessi militari del maggio e giugno del 2016, veniva ritenuto responsabile di aver ceduto in quella zona, in 59 circostanze documentate, dall’aprile a ottobre del 2016, ingenti dosi di sostanza stupefacente tipo eroina a tossicodipendenti della zona. Tra i clienti anche il citato G.M.. 
Nell’ambito della vasta indagine dei carabinieri sono stati deferiti in stato di libertà per detenzione sostanze stupefacenti altre 6 persone - residenti nelle zone di Cesena, Gambettola, Rimini e San Clemente) - per le quali l’attività investigativa non consentiva di conclamare lo spaccio, ma da documentare unicamente l’acquisto di considerevoli quantità di eroina dall’arrestato. Sono stati segnalati alle competenti Prefetture pure 13 assuntori sdi ostanze stupefacenti risultati acquirenti, in più occasioni, di modiche quantità per uso personale. L’arrestato si trova ora in carcere.
I Carabinieri della Stazione di Bellaria Igea Marina, nel tardo pomeriggio di ieri hanno tratto in arresto B.A., 26enne di Cesenatico celibe, disoccupato e pluripregiudicato, in esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 4 febbraio u.s. dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Rimini, per spaccio stupefacenti.   

L’arrestato a conclusione di una lunga indagine antidroga avviata dai Carabinieri della Stazione di Bellaria Igea Marina in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini, a seguito del decesso per overdose di G.M. di anni 49, avvenuta proprio a Bellaria l’8 aprile dello scorso anno e conseguentemente a due arresti effettuati, sempre in quel centro, in flagranza del reato di spaccio di eroina, dagli stessi militari del maggio e giugno del 2016, veniva ritenuto responsabile di aver ceduto in quella zona, in 59 circostanze documentate, dall’aprile a ottobre del 2016, ingenti dosi di sostanza stupefacente tipo eroina a tossicodipendenti della zona. Tra i clienti anche il citato G.M.. 

Nell’ambito della vasta indagine dei carabinieri sono stati deferiti in stato di libertà per detenzione sostanze stupefacenti altre 6 persone - residenti nelle zone di Cesena, Gambettola, Rimini e San Clemente) - per le quali l’attività investigativa non consentiva di conclamare lo spaccio, ma da documentare unicamente l’acquisto di considerevoli quantità di eroina dall’arrestato. Sono stati segnalati alle competenti prefetture pure 13 assuntori di ostanze stupefacenti risultati acquirenti, in più occasioni, di modiche quantità per uso personale. L’arrestato si trova ora in carcere.