Savignano

Maltrattamenti e violenza sessuale sulla moglie, arrestato

Accusato di violenze domestiche reiterate nel tempo, fatte di botte e insulti davanti ai figli minori

Maltrattamenti e violenza sessuale sulla moglie, arrestato

Foto di repertorio

| Altro
N. Commenti 0

20/marzo/2017 - h. 14.18

Nella giornata di domenica 12 marzo i carabinieri di Savignano, al termine di indagini, hanno proceduto all’arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia aggravati, violenza sessuale aggravata e lesioni personali nei confronti di P.F., 44enne nato in Albania, coniugato, con vari precedenti (difeso d’ufficio dall’Avv. Enrico Pontieri), il tutto ai danni della propria coniuge connazionale convivente quarantatreenne. 
Nella circostanza la donna, dopo essere giunta al Comando dei carabinieri per presentare denuncia nei confronti dell’uomo, unitamente ai militari si recava presso la sua abitazione al fine di verificare le condizioni dei figli minori della coppia, nonché per recuperare effetti personali e documenti prima di lasciare casa. In quel frangente, veniva trovato l’uomo, il quale, nonostante la presenza dei militari, inveiva nei confronti della moglie minacciandola di morte. 
P.F, allora, veniva accompagnato presso il Comando e la successiva attività investigativa ha fatto emergere una situazione di violenze domestiche continue e reiterate nel tempo, fatta di botte, insulti e violenze varie, nonché atti di costrizione sessuale, il tutto aggravato dal fatto che avvenivano alla presenza dei tre figli minori della coppia. 
Attraverso tali risultanze, i militari hanno proceduto all’arresto dell’uomo e il Pm di turno presso la Procura della Repubblica di Forlì, Francesca Rago, convenendo con l’operato dei militari, ne disponeva la traduzione presso la Casa Circondariale di Forli’, dove il GIP ha convalidato l’arresto e ha applicato la custodia cautelare in carcere. 
Nella giornata di domenica 12 marzo i carabinieri di Savignano, al termine di indagini, hanno proceduto all’arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia aggravati, violenza sessuale aggravata e lesioni personali nei confronti di P.F., 44enne nato in Albania, coniugato, con vari precedenti (difeso d’ufficio dall’Avv. Enrico Pontieri), il tutto ai danni della propria coniuge connazionale convivente 43enne. 

Nella circostanza la donna, dopo essere giunta al Comando dei carabinieri per presentare denuncia nei confronti dell’uomo, unitamente ai militari si recava presso la sua abitazione al fine di verificare le condizioni dei figli minori della coppia, nonché per recuperare effetti personali e documenti prima di lasciare casa. In quel frangente, veniva trovato l’uomo, il quale, nonostante la presenza dei militari, inveiva nei confronti della moglie minacciandola di morte. 

P.F, allora, veniva accompagnato presso il Comando e la successiva attività investigativa ha fatto emergere una situazione di violenze domestiche continue e reiterate nel tempo, fatta di botte, insulti e violenze varie, nonché atti di costrizione sessuale, il tutto aggravato dal fatto che avvenivano alla presenza dei tre figli minori della coppia. 
Attraverso tali risultanze, i militari hanno proceduto all’arresto dell’uomo e il Pm di turno presso la Procura della Repubblica di Forlì, Francesca Rago, convenendo con l’operato dei militari, ne disponeva la traduzione presso la Casa Circondariale di Forli’, dove il GIP ha convalidato l’arresto e ha applicato la custodia cautelare in carcere.