Cesena

Fine settimana di servizi straordinari dei carabinieri

Identificate 139 persone, controllati 115 veicoli, sottoposti a verifiche 6 locali ed esercizi pubblici

Fine settimana di servizi straordinari dei carabinieri
| Altro
N. Commenti 0

10/aprile/2017 - h. 14.23

Nel fine settimana appena trascorso, i carabinieri di Cesenatico, su indicazioni del Comando Provinciale di Forlì-Cesena, hanno disposto quattro servizi straordinari rafforzati di controllo di tutto il territorio della giurisdizione di competenza, con i quali sono state identificate, in totale, 139 persone, controllato 115 veicoli, sottoposto a verifiche 6 locali ed esercizi pubblici vari e segnalate per uso personale di sostanze stupefacenti 2 persone. Sono state altresì denunciate a piede libero per vari reati dieci persone.
In particolare, i militari della Stazione di Savignano sul Rubicone hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato B.X., nata in Albania, 19enne residente a S. Mauro Pascoli, nubile, barista, incensurata. La ragazza si è resa responsabile di furto di articoli da cosmesi, per un valore complessivo di euro 60 circa, dall’interno di un negozio sito nel centro commerciale “Romagna Shopping Valley”; la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.
I militari hanno anche denunciato per il medesimo reato I.A., 25enne nata in Albania, residente a Cesena, coniugata, casalinga, incensurata, poiché ha asportato un paio di scarpe quattro capi di abbigliamento (del valore complessivo di 75 euro circa, restituita poi ai legittimi proprietari), da due diversi negozi nella medesima area commerciale. 
D.O., nato in Marocco, 39enne residente a Ravenna, incensurato, unitamente alla propria convivente 42enne, K.L. nata in Ucraina, con precedenti, sono stati denunciati poiché resisi responsabili in concorso tra loro di furto aggravato in concorso, all’interno di un negozio di abbigliamento intimo, di varia merce, immediatamente poi restituita ai legittimi proprietari, per un valore commerciale di quasi 120 euro. 
I militari della dipendente Aliquota Radiomobile hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica con conseguente incidente stradale senza feriti M.T., italiana 43enne, residente a Gatteo, pregiudicata, e anche per spaccio di sostanze stupefacenti, poiché, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, in via Campone Sala, alla guida della propria autovettura, risultava avere un tasso alcolemico pari a g/l 1,84. Il documento di guida è stato ritirato ed il veicolo è stato sottoposto a sequestro ai fini della confisca. 
Nella stessa nottata i medesimi militari hanno denunciato F.L.M., 40enne residente nella Repubblica di San Marino, poiché, verso le ore 4 circa, veniva sorpreso in via Bramante di Cesenatico, alla guida della propria autovettura con tasso alcolemico pari a 0,92 g/l. Il documento di guida è stato ritirato ed il veicolo affidato a persona idonea alla guida. I militari dell’Aliquota Radiomobile hanno denunciato poi per il reato di soggiorno illegale sul territorio nazionale, nonostante provvedimento di espulsione, M.M., 37enne nato in Marocco, domiciliato a Savignano, nullafacente, pregiudicato per reati vari, in quanto, identificato nella nottata del 2 aprile scorso in via Emilia Ovest, permaneva sul territorio nazionale in stato di clandestinità, in violazione dell’ordine del Questore di Forlì - Cesena di abbandonare il territorio nazionale. Sono state avviate allora le procedure finalizzate all’espulsione. 
Gli stessi militari hanno denunciato a piede libero per i reati di inottemperanza dell’esibizione di documenti di identificazione e rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale I.T., 25enne nato in Ucraina, residente nel perugino, celibe, disoccupato, incensurato, perché, identificato in viale dei Pini di Zadina, non ottemperava, senza giustificato motivo, all’ordine di esibizione di documenti di identificazione personale ed inoltre si rifiutava di declinare le proprie generalità ai militari. 
Il Comando Stazione di Cesenatico, inoltre, ha denunciato per il reato di omissione di registrazione e comunicazione telematica all’autorità di P.S., previsto dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza), B.M. 45enne, poiché, controllato nella mattinata di venerdì scorso, in qualità di legale rappresentante di una struttura ricettiva di Villamarina, dava alloggio a due persone, omettendone la registrazione e la comunicazione telematica all’autorità di Pubblica Sicurezza, come già accertato dalla Polizia Municipale pochi mesi fa. 
I militari dell’Aliquota Radiomobile, infine, sono intervenuti in via Tiziano di Cesenatico ed hanno denunciato in stato di libertà per minaccia aggravata M.B., italiano 68enne, residente nel bolognese, separato, pensionato, con un precedente per percosse. L’uomo, durante un diverbio per futili motivi condominiali, ha minacciato con un martello altre due persone. L’arma impropria è stata sottoposta a sequestro.
Nel fine settimana appena trascorso, i carabinieri di Cesenatico, su indicazioni del Comando Provinciale di Forlì-Cesena, hanno disposto quattro servizi straordinari rafforzati di controllo di tutto il territorio della giurisdizione di competenza, con i quali sono state identificate, in totale, 139 persone, controllato 115 veicoli, sottoposto a verifiche 6 locali ed esercizi pubblici vari e segnalate per uso personale di sostanze stupefacenti 2 persone. Sono state altresì denunciate a piede libero per vari reati dieci persone.

In particolare, i militari della Stazione di Savignano sul Rubicone hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato B.X., nata in Albania, 19enne residente a S. Mauro Pascoli, nubile, barista, incensurata. La ragazza si è resa responsabile di furto di articoli da cosmesi, per un valore complessivo di euro 60 circa, dall’interno di un negozio sito nel centro commerciale “Romagna Shopping Valley”; la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.
I militari hanno anche denunciato per il medesimo reato I.A., 25enne nata in Albania, residente a Cesena, coniugata, casalinga, incensurata, poiché ha asportato un paio di scarpe quattro capi di abbigliamento (del valore complessivo di 75 euro circa, restituita poi ai legittimi proprietari), da due diversi negozi nella medesima area commerciale. 

D.O., nato in Marocco, 39enne residente a Ravenna, incensurato, unitamente alla propria convivente 42enne, K.L. nata in Ucraina, con precedenti, sono stati denunciati poiché resisi responsabili in concorso tra loro di furto aggravato in concorso, all’interno di un negozio di abbigliamento intimo, di varia merce, immediatamente poi restituita ai legittimi proprietari, per un valore commerciale di quasi 120 euro. 

I militari della dipendente Aliquota Radiomobile hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica con conseguente incidente stradale senza feriti M.T., italiana 43enne, residente a Gatteo, pregiudicata, e anche per spaccio di sostanze stupefacenti, poiché, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, in via Campone Sala, alla guida della propria autovettura, risultava avere un tasso alcolemico pari a g/l 1,84. Il documento di guida è stato ritirato ed il veicolo è stato sottoposto a sequestro ai fini della confisca. 

Nella stessa nottata i medesimi militari hanno denunciato F.L.M., 40enne residente nella Repubblica di San Marino, poiché, verso le ore 4 circa, veniva sorpreso in via Bramante di Cesenatico, alla guida della propria autovettura con tasso alcolemico pari a 0,92 g/l. Il documento di guida è stato ritirato ed il veicolo affidato a persona idonea alla guida. I militari dell’Aliquota Radiomobile hanno denunciato poi per il reato di soggiorno illegale sul territorio nazionale, nonostante provvedimento di espulsione, M.M., 37enne nato in Marocco, domiciliato a Savignano, nullafacente, pregiudicato per reati vari, in quanto, identificato nella nottata del 2 aprile scorso in via Emilia Ovest, permaneva sul territorio nazionale in stato di clandestinità, in violazione dell’ordine del Questore di Forlì - Cesena di abbandonare il territorio nazionale. Sono state avviate allora le procedure finalizzate all’espulsione. 

Gli stessi militari hanno denunciato a piede libero per i reati di inottemperanza dell’esibizione di documenti di identificazione e rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale I.T., 25enne nato in Ucraina, residente nel perugino, celibe, disoccupato, incensurato, perché, identificato in viale dei Pini di Zadina, non ottemperava, senza giustificato motivo, all’ordine di esibizione di documenti di identificazione personale ed inoltre si rifiutava di declinare le proprie generalità ai militari. 

Il Comando Stazione di Cesenatico, inoltre, ha denunciato per il reato di omissione di registrazione e comunicazione telematica all’autorità di P.S., previsto dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza), B.M. 45enne, poiché, controllato nella mattinata di venerdì scorso, in qualità di legale rappresentante di una struttura ricettiva di Villamarina, dava alloggio a due persone, omettendone la registrazione e la comunicazione telematica all’autorità di Pubblica Sicurezza, come già accertato dalla Polizia Municipale pochi mesi fa. 

I militari dell’Aliquota Radiomobile, infine, sono intervenuti in via Tiziano di Cesenatico ed hanno denunciato in stato di libertà per minaccia aggravata M.B., italiano 68enne, residente nel bolognese, separato, pensionato, con un precedente per percosse. L’uomo, durante un diverbio per futili motivi condominiali, ha minacciato con un martello altre due persone. L’arma impropria è stata sottoposta a sequestro.