Cesenatico

Sette denunce per furto e guida in stato di ebrezza alcolica

Marocchino ruba in un supermercato. Tre ubriachi al volante. Individuato pirata dell strada

Sette denunce per furto e guida in stato di ebrezza alcolica
| Altro
N. Commenti 0

10/maggio/2017 - h. 12.58

Super lavoro per i carabinieri di Cesenatico che nel corso degli ultimi giorni hanno denunciato in stato di libertà sette persone.
Un 30enne, marocchino, in Italia senza fissa dimora, domiciliato a Cervia, celibe, censurato, illegale sul territorio nazionale, è stato denunciato in stato di libertà per i reati di rapina impropria, porto abusivo di armi od oggetti  atti ad offendere e soggiorno illegale sul territorio nazionale. 
L’uomo, nel tardo pomeriggio del 28 aprile scorso, presso un supermercato sito in via Crispi di Cesenatico, si impossessava di vari generi alimentari e, vistosi scoperto da personale di quel negozio, si dava alla fuga, aggredendolo con spinte e strattonamenti, al fine di dileguarsi. A seguito di perquisizione personale effettuata dai militari, immediatamente intervenuti, in quanto si trovavano a brevissima distanza, veniva trovato in possesso, oltre che della refurtiva, anche di un coltello a serramanico multiuso. 
I prodotti venivano recuperati e restituiti al legittimo proprietario, mentre l’arma sottoposta a sequestro. Sul conto dello stesso sono state avviate le procedure volte all’espulsione, d’intesa con i competenti uffici della Questura di Forlì – Cesena. 
Gli stessi militari hanno denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica una donna polacca, 32enne, residente a Rimini, nubile, disoccupata, perché, alle ore 23 circa di ieri, veniva sorpresa in via Cesenatico, dove procedeva con andamento vistosamente incerto, alla guida di autovettura, sulla quale si trovava anche la propria figlia minorenne, con tasso alcolemico pari a 2,46 g/l. Il documento di guida è stato ritirato ed il mezzo, intestato a persona diversa, affidato a persona idonea alla guida.  
In San Mauro Pascoli, frazione Mare, è stato denunciato per il medesimo reato un italiano, 45enne, residente a Savignano, coniugato, disoccupato, poiché, nel cuore della nottata del 3 maggio, veniva sorpreso in via Cagnona, alla guida della propria autovettura, con tasso alcolemico pari a 1,79 g/l. Il documento di guida è stato ritirato ed il mezzo sottoposto a sequestro amministrativo ai fini della confisca. 
Nel corso della notte successiva un 50enne italiano, residente a Cesenatico, coniugato, è stato sorpreso in viale Roma di questa città alla guida di autovettura con tasso alcolemico pari a 1,90 g/l. Il documento di guida è stato ritirato ed il mezzo non sottoposto a sequestro amministrativo in quanto intestato a persona diversa. 
Nella tarda serata di domenica 7 poi, in Piazza delle Conserve di Cesenatico, è stato identificato e denunciato in stato di libertà per soggiorno illegale sul territorio nazionale nonostante provvedimento di espulsione un cinquantasettenne algerino, in Italia senza fissa dimora, nullafacente. L’uomo è risultato permanere sul territorio nazionale in stato di clandestinità, in violazione dell’ordine del Questore di Forlì’ - Cesena di abbandonare il territorio nazionale e sul conto dello stesso sono state avviate le procedure volte all’espulsione, d’intesa con i competenti uffici della Questura. 
E’ stato, inoltre, denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere un 32enne italiano, residente a Longiano, celibe, operaio, censurato. Lo stesso, nel pomeriggio di venerdì 5, in via Campone Sala, nel corso di servizio di controllo del territorio, sottoposto a perquisizione personale e veicolare della propria autovettura, veniva trovato in possesso di una mazza di legno tipo “baseball”, celata all’interno del predetto mezzo. L’oggetto è stato sottoposto a sequestro. 
Al termine di indagine, infine, è stata denunciata in stato di libertà per omissione di soccorso un’italiana, 55enne, residente a Rimini, nubile, nullafacente. La donna, nella serata del 15 aprile, alla guida della propria autovettura, dopo essersi resa responsabile, in Longiano, via Emilia, di incidente stradale, ove rimaneva ferito, con prognosi di 15 giorni per politrauma, un quarantenne che si trovava alla guida della propria moto, si allontanava senza prestargli soccorso, andando, immediatamente dopo i fatti, a cenare in un ristorante presente a breve distanza.
Super lavoro per i carabinieri di Cesenatico che nel corso degli ultimi giorni hanno denunciato in stato di libertà sette persone.

Un 30enne, marocchino, in Italia senza fissa dimora, domiciliato a Cervia, celibe, censurato, illegale sul territorio nazionale, è stato denunciato in stato di libertà per i reati di rapina impropria, porto abusivo di armi od oggetti  atti ad offendere e soggiorno illegale sul territorio nazionale. 
L’uomo, nel tardo pomeriggio del 28 aprile scorso, presso un supermercato sito in via Crispi di Cesenatico, si impossessava di vari generi alimentari e, vistosi scoperto da personale di quel negozio, si dava alla fuga, aggredendolo con spinte e strattonamenti, al fine di dileguarsi. A seguito di perquisizione personale effettuata dai militari, immediatamente intervenuti, in quanto si trovavano a brevissima distanza, veniva trovato in possesso, oltre che della refurtiva, anche di un coltello a serramanico multiuso. I prodotti venivano recuperati e restituiti al legittimo proprietario, mentre l’arma sottoposta a sequestro. Sul conto dello stesso sono state avviate le procedure volte all’espulsione, d’intesa con i competenti uffici della Questura di Forlì – Cesena. 

Gli stessi militari hanno denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica una donna polacca, 32enne, residente a Rimini, nubile, disoccupata, perché, alle ore 23 circa di ieri, veniva sorpresa in via Cesenatico, dove procedeva con andamento vistosamente incerto, alla guida di autovettura, sulla quale si trovava anche la propria figlia minorenne, con tasso alcolemico pari a 2,46 g/l. Il documento di guida è stato ritirato ed il mezzo, intestato a persona diversa, affidato a persona idonea alla guida.  

In San Mauro Pascoli, frazione Mare, è stato denunciato per il medesimo reato un italiano, 45enne, residente a Savignano, coniugato, disoccupato, poiché, nel cuore della nottata del 3 maggio, veniva sorpreso in via Cagnona, alla guida della propria autovettura, con tasso alcolemico pari a 1,79 g/l. Il documento di guida è stato ritirato ed il mezzo sottoposto a sequestro amministrativo ai fini della confisca. 

Nel corso della notte successiva un 50enne italiano, residente a Cesenatico, coniugato, è stato sorpreso in viale Roma di questa città alla guida di autovettura con tasso alcolemico pari a 1,90 g/l. Il documento di guida è stato ritirato ed il mezzo non sottoposto a sequestro amministrativo in quanto intestato a persona diversa. 

Nella tarda serata di domenica 7 poi, in Piazza delle Conserve di Cesenatico, è stato identificato e denunciato in stato di libertà per soggiorno illegale sul territorio nazionale nonostante provvedimento di espulsione un 57enne algerino, in Italia senza fissa dimora, nullafacente. L’uomo è risultato permanere sul territorio nazionale in stato di clandestinità, in violazione dell’ordine del Questore di Forlì’ - Cesena di abbandonare il territorio nazionale e sul conto dello stesso sono state avviate le procedure volte all’espulsione, d’intesa con i competenti uffici della Questura. 

E’ stato, inoltre, denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere un 32enne italiano, residente a Longiano, celibe, operaio, censurato. Lo stesso, nel pomeriggio di venerdì 5, in via Campone Sala, nel corso di servizio di controllo del territorio, sottoposto a perquisizione personale e veicolare della propria autovettura, veniva trovato in possesso di una mazza di legno tipo “baseball”, celata all’interno del predetto mezzo. L’oggetto è stato sottoposto a sequestro. 

Al termine di indagine, infine, è stata denunciata in stato di libertà per omissione di soccorso un’italiana, 55enne, residente a Rimini, nubile, nullafacente. La donna, nella serata del 15 aprile, alla guida della propria autovettura, dopo essersi resa responsabile, in Longiano, via Emilia, di incidente stradale, ove rimaneva ferito, con prognosi di 15 giorni per politrauma, un 4oenne che si trovava alla guida della propria moto, si allontanava senza prestargli soccorso, andando, immediatamente dopo i fatti, a cenare in un ristorante presente a breve distanza.