Cesenatico

Spacciatore manda due poliziotti all'ospedale

Ha dato in escandescenza alla vista degli agenti. Aveva addosso dosi di cocaina. Arrestato

Spacciatore manda due poliziotti all'ospedale
| Altro
N. Commenti 0

12/agosto/2017 - h. 13.17

Sono finiti al pronto soccorso a causa dell'aggressione da parte di uno spacciatore due agenti della polizia di Stato di Cesenatico. Era circa l'1.45 di questa notte quando in borghese stavano pattugliando la zona del molo in servizio antidroga hanno notato tre individui sospetti che si appartavano in uno stabilimento balneare poco distante dai locali della movida e hanno deciso di seguirli. 
Quando gli agenti si sono avvicinati e qualificati, uno dei tre ha iniziato a dare in escandescenza senza motivo e li ha aggrediti nonostante i suoi due amici 
cercassero di calmarlo. Ne è nato un tafferuglio con gli agenti che sono però riusciti ad avere la meglio e ad ammanettare l'esagitato.
Si trattava di un milanese 40enne in vacanza a Cesenatico che una volta con le manette ai polsi è venuto a miti consigli, ma allo stesso tempo, mentre stava per essere caricato sull'auto della Polizia ha tentato di disfarsi di due involucri gettandoli a terra. Operazione che non è sfuggita ai poliziotti che raccolti i contenitori vi hanno trovato dentro dosi di cocaina. Ne è subito seguita una perquisizione personale che ha portato al rinvenimento di altri involucri per un totale di 3 grammi dello stesso stupefacente.
Per il 40enne è scattato l'arrestato per resistenza aggravata e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, nonché per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Questa mattina è stato processato per direttissima e condannato, dopo patteggiamento, a 1 anno e 6 mesi con la sospensione della pena.
Per gli agenti che hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso, solo lievi ferite riportate durante il burrascoso arresto.
Sono finiti al pronto soccorso a causa dell'aggressione da parte di uno spacciatore due agenti della polizia di Stato di Cesenatico. Era circa l'1.45 di questa notte quando in borghese stavano pattugliando la zona del molo in servizio antidroga hanno notato tre individui sospetti che si appartavano in uno stabilimento balneare poco distante dai locali della movida e hanno deciso di seguirli. 

Quando gli agenti si sono avvicinati e qualificati, uno dei tre ha iniziato a dare in escandescenza senza motivo e li ha aggrediti nonostante i suoi due amici cercassero di calmarlo. Ne è nato un tafferuglio con gli agenti che sono però riusciti ad avere la meglio e ad ammanettare l'esagitato.

Si trattava di un milanese 40enne in vacanza a Cesenatico che una volta con le manette ai polsi è venuto a miti consigli, ma allo stesso tempo, mentre stava per essere caricato sull'auto della Polizia ha tentato di disfarsi di due involucri gettandoli a terra. Operazione che non è sfuggita ai poliziotti che raccolti i contenitori vi hanno trovato dentro dosi di cocaina. Ne è subito seguita una perquisizione personale che ha portato al rinvenimento di altri involucri per un totale di 3 grammi dello stesso stupefacente.

Per il 40enne è scattato l'arrestato per resistenza aggravata e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, nonché per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Questa mattina è stato processato per direttissima e condannato, dopo patteggiamento, a 1 anno e 6 mesi con la sospensione della pena. Per gli agenti che hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso, solo lievi ferite riportate durante il burrascoso arresto.