Cesena

Inseguimento movimentato sulla via Cervese

Venditore abusivo si dà alla fuga in mezzo al traffico, viene investito, si rialza e colpisce gli agenti

Inseguimento movimentato sulla via Cervese
| Altro
N. Commenti 0

06/settembre/2017 - h. 13.31

Si è concluso con una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali il movimentato inseguimento da parte della Polizia Municipale di Cesena - Montiano di un venditore abusivo.
L’episodio risale a qualche giorno fa, quando una pattuglia della Polizia Municipale ha sorpreso in via Cervese un senegalese di 51 anni intento a commerciare articoli di vario genere (chincaglieria, intimo, bigiotteria ecc). Per cercare di sfuggire al controllo, l’uomo ha raccolto in fretta la sua merce ed è scappato a piedi.
Gli agenti si sono messi all’inseguimento, intimandogli di fermarsi, ma il senegalese ha proseguito la fuga cercando di attraversare la via Cervese senza prestare attenzione al traffico. Così ha tagliato la strada a un autocarro che stava sopraggiungendo e che non ha potuto evitarlo. Il fuggitivo, colpito di striscio, si è rialzato immediatamente per continuare la sua corsa, ma ormai gli agenti lo avevano raggiunto, e sono riusciti a bloccarlo sul marciapiede opposto. Il senegalese, però, non si è rassegnato, continuando a divincolarsi e a scalciare, e a farne le spese è stato uno degli agenti, che ha subito lesioni giudicate guaribili in 3 giorni. 
Alla fine lo straniero si è calmato, ed è stato accompagnato prima al Pronto Soccorso, per verificare le sue condizioni dopo l’incidente (per fortuna, le contusioni provocate dall’urto con l’autocarro sono risultate di lieve entità) e successivamente al Commissariato della Polizia di stato per avviare la pratica di foto segnalamento e riscontro sulle banche dati.
Da queste operazioni è risultato che in primavera la sua richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno era stata rigettata dal  Questore di Rimini, e per questo  la Prefettura di Forlì – Cesena ha proceduto con il Decreto di Espulsione. Inoltre, la merce in suo possesso è stata sequestrata e gli è stata inflitta una sanzione amministrativa da 5.000 euro.
 "In questa fase storica, caratterizzata dalle paure e dalle insicurezze per tanti – commenta il Sindaco Paolo Lucchi - la costante capacità di controllo e d'intervento da parte delle forze dell'ordine è fondamentale, soprattutto per garantire il presidio del territorio in una realtà estesa e complessa come la nostra. Ritengo quindi una buona notizia per tutti la scelta della nostra Polizia municipale di incrementare presenze e controlli nei singoli quartieri, oltre che in centro storico. Grazie a questo impegno, che è tra le priorità di lavoro del Comandante Giovanni Colloredo, può accadere di individuare persone che, come in questo caso, non rispettano le leggi vigenti nel nostro Paese. Ma in generale la presenza costante della Polizia Municipale è utile a ricordare a tutti che a Cesena non è così facile provare a trasgredire le regole".
Si è concluso con una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali il movimentato inseguimento da parte della Polizia Municipale di Cesena - Montiano di un venditore abusivo.

L’episodio risale a qualche giorno fa, quando una pattuglia della Polizia Municipale ha sorpreso in via Cervese un senegalese di 51 anni intento a commerciare articoli di vario genere (chincaglieria, intimo, bigiotteria ecc). Per cercare di sfuggire al controllo, l’uomo ha raccolto in fretta la sua merce ed è scappato a piedi.

Gli agenti si sono messi all’inseguimento, intimandogli di fermarsi, ma il senegalese ha proseguito la fuga cercando di attraversare la via Cervese senza prestare attenzione al traffico. Così ha tagliato la strada a un autocarro che stava sopraggiungendo e che non ha potuto evitarlo. Il fuggitivo, colpito di striscio, si è rialzato immediatamente per continuare la sua corsa, ma ormai gli agenti lo avevano raggiunto, e sono riusciti a bloccarlo sul marciapiede opposto. Il senegalese, però, non si è rassegnato, continuando a divincolarsi e a scalciare, e a farne le spese è stato uno degli agenti, che ha subito lesioni giudicate guaribili in 3 giorni. 

Alla fine lo straniero si è calmato, ed è stato accompagnato prima al Pronto Soccorso, per verificare le sue condizioni dopo l’incidente (per fortuna, le contusioni provocate dall’urto con l’autocarro sono risultate di lieve entità) e successivamente al Commissariato della Polizia di stato per avviare la pratica di foto segnalamento e riscontro sulle banche dati.

Da queste operazioni è risultato che in primavera la sua richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno era stata rigettata dal  Questore di Rimini, e per questo  la Prefettura di Forlì – Cesena ha proceduto con il Decreto di Espulsione. Inoltre, la merce in suo possesso è stata sequestrata e gli è stata inflitta una sanzione amministrativa da 5.000 euro. 

"In questa fase storica, caratterizzata dalle paure e dalle insicurezze per tanti – commenta il Sindaco Paolo Lucchi - la costante capacità di controllo e d'intervento da parte delle forze dell'ordine è fondamentale, soprattutto per garantire il presidio del territorio in una realtà estesa e complessa come la nostra. Ritengo quindi una buona notizia per tutti la scelta della nostra Polizia municipale di incrementare presenze e controlli nei singoli quartieri, oltre che in centro storico. Grazie a questo impegno, che è tra le priorità di lavoro del Comandante Giovanni Colloredo, può accadere di individuare persone che, come in questo caso, non rispettano le leggi vigenti nel nostro Paese. Ma in generale la presenza costante della Polizia Municipale è utile a ricordare a tutti che a Cesena non è così facile provare a trasgredire le regole".