Cesena

Numeri e curiosità sulla visita di Papa Francesco

Più di 800 volontari, coro di 200 elementi, 131 operatori dei media, oltre 800 religiosi e altri dati sull'evento

Numeri e curiosità sulla visita di Papa Francesco
| Altro
N. Commenti 0

28/settembre/2017 - h. 17.10

Alcuni numeri e curiosità caratterizzano l’evento memorabile che la Diocesi di Cesena-Sarsina si sta preparando a vivere domenica prossima con la visita di Papa Francesco.
Sono accreditati alla sala stampa organizzata dalla Diocesi 131 operatori dei media, tra testate della carta stampata e web, oltre a quanti operano in televisioni e agenzie locali, nazionali e internazionali. A loro supporto ci saranno una ventina di volontari dislocati nei vari punti dai quali i giornalisti seguiranno l’evento. Domenica un Centro stampa sarà allestito nella sala del Consiglio, al primo piano del Palazzo Comunale, in piazza del Popolo 10, e sarà aperto dalle 6.
Corposi i numeri relativi ai volontari che si sono messi a disposizione per la giornata: 228 coloro che hanno risposto al bando comunale, 230 quelli a disposizione per il soccorso sanitario e 260 della Protezione Civile. Sono 140 quelli messi in campo dalla Diocesi, in gran parte Scout.
Sono 800 le persone che, tra sacerdoti, religiosi e religiose, diaconi e fedeli laici, incontreranno il Santo Padre all’interno della Cattedrale. 1500 bambini lo attenderanno in piazza Giovanni Paolo II sventolando altrettanti drappi gialli mentre almeno 1000 giovani lo accoglieranno in piazza Almerici. Il coro diocesano “Alma Canta”, 200 elementi, canterà all’arrivo di Papa Francesco in piazza Giovanni Paolo II, davanti alla Cattedrale.
In piazza del Popolo saranno riservati oltre un centinaio di posti per ammalati e disabili. Nel medesimo settore ci saranno anche alcuni detenuti della Casa Circondariale di Forlì accompagnati dalla direttrice. Assisterà alla visita da piazza del Popolo anche un gruppo di rifugiati.
Sotto un arco del loggiato del Municipio saranno schierati i 17 gonfaloni dei Comuni del comprensorio cesenate, mentre la piazza sarà suddivisa in 8 settori che faciliteranno l’afflusso dei fedeli. Almeno 5 chilometri di transenne saranno stese lungo il percorso della papamobile a delimitare il passaggio del Pontefice.
Alcuni numeri e curiosità caratterizzano l’evento memorabile che la Diocesi di Cesena-Sarsina si sta preparando a vivere domenica prossima con la visita di Papa Francesco.

Sono accreditati alla sala stampa organizzata dalla Diocesi 131 operatori dei media, tra testate della carta stampata e web, oltre a quanti operano in televisioni e agenzie locali, nazionali e internazionali. A loro supporto ci saranno una ventina di volontari dislocati nei vari punti dai quali i giornalisti seguiranno l’evento. Domenica un Centro stampa sarà allestito nella sala del Consiglio, al primo piano del Palazzo Comunale, in piazza del Popolo 10, e sarà aperto dalle 6.

Corposi i numeri relativi ai volontari che si sono messi a disposizione per la giornata: 228 coloro che hanno risposto al bando comunale, 230 quelli a disposizione per il soccorso sanitario e 260 della Protezione Civile. Sono 140 quelli messi in campo dalla Diocesi, in gran parte Scout.

Sono 800 le persone che, tra sacerdoti, religiosi e religiose, diaconi e fedeli laici, incontreranno il Santo Padre all’interno della Cattedrale. 1500 bambini lo attenderanno in piazza Giovanni Paolo II sventolando altrettanti drappi gialli mentre almeno 1000 giovani lo accoglieranno in piazza Almerici. Il coro diocesano “Alma Canta”, 200 elementi, canterà all’arrivo di Papa Francesco in piazza Giovanni Paolo II, davanti alla Cattedrale.

In piazza del Popolo saranno riservati oltre un centinaio di posti per ammalati e disabili. Nel medesimo settore ci saranno anche alcuni detenuti della Casa Circondariale di Forlì accompagnati dalla direttrice. Assisterà alla visita da piazza del Popolo anche un gruppo di rifugiati. Sotto un arco del loggiato del Municipio saranno schierati i 17 gonfaloni dei Comuni del comprensorio cesenate, mentre la piazza sarà suddivisa in 8 settori che faciliteranno l’afflusso dei fedeli. Almeno 5 chilometri di transenne saranno stese lungo il percorso della papamobile a delimitare il passaggio del Pontefice.