Rimini

Rapina in una villa in collina: bottino da 170mila euro

E' accaduto attorno alle 2 a Covignano. Ex gioielliere in pensione segregato in una stanza, figlia e convivente legati e picchiati per farsi aprire la cassaforte

Rapina in una villa in collina: bottino da 170mila euro

Foto Manuel Migliorini

| Altro
N. Commenti 0

31/marzo/2014 - h. 17.05

RIMINI - Svegliati nel cuore della notte, legati e picchiati, infine derubati. Questo l'incubo che hanno vissuto la scorsa notte i residenti di una villa a Covignano, in via Raticosa. All'interno dell'abitazione erano presenti una coppia - 39enne lei, 40enne lui - e l'anziano padre di lei, 72enne ex gioielliere in pensione. Verso le due di notte quattro persone, probabilmente albanesi, hanno fatto irruzione all'interno armati di pistola e con volto coperto. 

Uno dei malviventi si sarebbe diretto al primo piano, nella stanza dell'anziano, dove è stato tenuto rinchiuso per un paio d'ore circa. Gli altri nel frattempo sono scesi al piano inferiore ed hanno preso in ostaggio moglie e marito: li hanno legati e picchiati fino a farsi aprire la cassaforte, poi sono scappati con gioielli e contanti per 170mila euro. Sull'episodio sta indagando la polizia di Rimini, chiamata proprio dall'ex gioielliere non appena si è accorto che i banditi avevano lasciato la villa.