Venezia

Furto a palazzo Ducale durante la mostra: rubati gioielli, potrebbero valere milioni

Sul posto è accorsa la polizia ma finora nessuna traccia dei ladri. Il questore: "Qualcosa non ha funzionato". Si tratta di opere della collezione di uno sceicco

Furto a palazzo Ducale durante la mostra: rubati gioielli, potrebbero valere milioni
| Altro
N. Commenti 0

03/gennaio/2018 - h. 14.51

VENEZIA - All'inizio si parlava di qualche decina di migliaia di euro, ma l'ultimo aggiornamento sui gioielli rubati a Venezia dice che i monili potrebbero valere milioni. Il valore doganale dichiarato della refurtiva è infatti di circa trentamila euro ma secondo la questura quei gioielli potrebbero valere di più, addirittura milioni di euro.Del resto i gioielli provengono dalla collezione personale di uno sceicco. 
Facevano parte della mostra "Tesori dei Moghul e dei Maharaja", ospitata a Palazzo Ducale a Venezia, e sono stati rubati da una teca. L'allarme è scattato intorno alle 10. Sul posto è accorsa la polizia ma finora nessuna traccia dei ladri. Secondo le prime immagini analizzate dalla questura i ladri erano due e si sono confusi tra la folla prima di intascarsi i gioielli. I visitatori della mostra sono stati bloccati dentro il palazzo dalla polizia per il tempo necessario alle indagini, poi il Palazzo è stato riaperto al pubblico.
 
La mostra, allestita nella sala dello Scrutinio, si chiuderà questa sera. Raccoglie, per la prima volta in Italia, 270 tra gemme e gioielli indiani dal XVI al XX secolo appartenenti alla collezione Al Thani. Sono stati chiamati immediatamente gli esperti della polizia di Roma per fare luce sul furto, secondo quanto detto dal questore Vito Gagliardi che ha aggiungo come sia indispensabile capire "cosa non ha funzionato" perché e "stata aperta una teca come fosse una scatoletta mentre l'allarme, se ha funzionato, è partito con ritardo".