Rimini

Padre e figlio feriti da un petardo poco dopo la mezzanotte

Per i due prognosi di circa un mese. Ventitré gli ubrachi nei pronto soccorso di Rimini e di Riccione. Per il resto serata tranquilla, soddisfatto il questore

Padre e figlio feriti da un petardo poco dopo la mezzanotte
| Altro
N. Commenti 0

01/gennaio/2019 - h. 12.08

RIMINI - Il capodanno è trascorso senza particolari problemi su tutto il territorio riminese, dove le forze dell'ordine hanno messo in piedi un imponente dispositivo di oltre 300 uomini per far sì che in tutta la provincia di Rimini non ci fossero problemi. Sotto il profilo degli eccessi dovuti ad abuso di sostanze alcooliche o proibite non si registrano particolari criticità; gli ingressi ai Pronto Soccorso degli Ospedali di Rimini, Riccione sono stati per tale motivazione rispettivamente dodici e undici. Su migliaia di persone radunate nelle varie piazze della città e nei locali pubblici è un numero tutto sommato accettabile. 

 Bisogna purtroppo registrare un paio di persone ferite: un padre con il figlio minorenne arrivati poco dopo la mezzanotte per le ferite riportate dallo scoppio di un petardo, il quale sarebbe esploso dopo essere stato raccolto da terra dal minorenne.  Per i due le prognosi sono rispettivamente di 40 e 30 giorni.

Il Questore di Rimini, dr. Maurizio Improta, rivolge il suo ringraziamento e apprezzamento a tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato e delle altre Forze di Polizia e degli altri Enti che hanno collaborato per lo spirito di sacrificio e per la dedizione che hanno saputo dimostrare anche nell’espletamento dei numerosi servizi predisposti dalla Questura di Rimini al fine di garantire l’ordinato svolgimento del Capodanno 2019. "Sono soddisfatto del lavoro del personale della polizia di Stato" ha dichiarato il Questore di Rimini, Maurizio Improta, nel tracciare un primo bilancio della notte di Capodanno. "La macchina della sicurezza ha lavorato a pieno regime - ha aggiunto Improta - e non si sono registrate particolari criticità". Lungo tutta la Riviera gli agenti hanno tenuto sotto controllo le feste nelle varie piazze dove, per tutta la notte, migliaia di persone hanno festeggiato l'arrivo del nuovo anno. Gli appuntamenti principali, come quello di Rimini nel centro storico, dove sono stati allestiti varchi per controllare che chi arrivasse in piazza rispettasse le regole di sicurezza e, cosa più importante, non avesse al seguito bombolette di spray al peperoncino. Tra piazza Cavour e piazza Malatesta, in appena due giorni, è stato allestito un sofisticato sistema di videosorveglianza che ha permesso di monitorare in tempo reale l'intera piazza. Tra i fatti curiosi avvenuti nella notte, il personale della polizia di Stato ha scoperto un veglione abusivo in un locale proprio sotto le finestre della Questura. Accertato che il titolare era sprovvisto di qualsiasi tipo di licenza, le divise sono intervenute per bloccare la festa e far allontanare i partecipanti. La posizione del titolare, adesso, è al vaglio degli agenti della sezione Amministrativa“