Sinistra Unita: insulti e svastica sulla porta della sede

A confermarlo il coordinatore del partito Alessandro Rossi, già vittima di furto della propria auto la settimana scorsa

Sinistra Unita: insulti e svastica sulla porta della sede

fotorepertorio

| Altro
N. Commenti 0

22/settembre/2011 - h. 09.37

SAN MARINO - Una svastica accompagnata da insulti: questo il souvenir lasciato da uno o più vandali nella sede di Sinistra unita ieri notte. Scritta e simbolo sono stati scarabocchiati sulla porta di ingresso del domicilio della forza di opposizione. Il coordinatore di Sinistra unita, Alessandro Rossi, conferma l'accaduto: senza perdere troppo tempo, è già stato presentato un esposto in Gendarmeria che "sembra essere già sulle buone tracce". Rossi, già vittima del furto della propria auto, avvenuto appena la scorsa settimana, allontana l'ipotesi di un accanimento sulla sua persona, sempre in prima linea nelle iniziative di protesta, da ultimo quella organizzata la settimana scorsa sul Pianello contro la nomina alla Reggenza del consigliere Pdcs, Gabriele Gatti. Nessun filo rosso sembra però collegare la sua attività politica all'atto vandalico di questa notte che pare essere più il frutto dell'azione di uno squilibrato. Forse motivato dall'astio personale nei confronti di qualche rappresentante di Sinistra unita.