Ravenna

In vigore l'ordinanza che vieta il consumo di uova crude al ristorante

Tra i piatti che non possono essere serviti fino ad ottobre anche gli insaccati non adeguatamente trattati e cotti

In vigore l'ordinanza che vieta il consumo di uova crude al ristorante
| Altro
N. Commenti 0

25/luglio/2018 - h. 12.45

RAVENNA - Dal 25 luglio, fino al 30 settembre, è in vigore l’ordinanza per il divieto di somministrazione di prodotti alimentari contenenti uova crude non sottoposti prima del consumo a trattamento di cottura e di insaccati freschi pronti per il consumo non adeguatamente cotti nei locali di ristorazione pubblica e collettiva, negli esercizi alberghieri e in tutti gli esercizi di ospitalità. Lo annuncia il Comune di Ravenna.  Il provvedimento è stato assunto, come ogni anno, dal Comune su proposta del Dipartimento di Sanità pubblica Ravenna dell’Ausl della Romagna, al fine di prevenire le intossicazioni alimentari.