Teatro

Lavia rilegge "Sinfonia d'autunno"

La maledizione dell’arte incarnata in un pianoforte condanna alla solitudine

Lavia rilegge "Sinfonia d'autunno"
| Altro
N. Commenti 0

21/febbraio/2015 - h. 17.05

CATTOLICA - Diretta da Gabriele Lavia, Anna Maria Guarnieri, una delle più intese e amate attrici italiane, vestirà i panni di Charlotte martedì 24 febbraio alle 21.15 al Teatro della Regina di Cattolica nel celebre dramma famigliare di Bergman Sinfonia d’autunno. Nota pianista di musica classica, Charlotte è la madre di Eva, interpretata da Valeria Milillo. Nucleo centrale della rete di relazioni fra i personaggi in scena è proprio il conflitto fra Charlotte e Eva: Charlotte è completamente identificata con il suo lavoro e da sempre sente come una pena insopportabile l’affetto delle persone che hanno bisogno di lei, come le figlie. Eva, donna adulta che ha perduto poco tempo prima il figlio di quattro anni, ancora cerca l’amore della madre ma continua a metterla di fronte alla sua impotenza affettiva, ricordandole tutte le sue fughe, che hanno ferito senza rimedio la sua infanzia e quella di Helena, l’altra figlia ormai invalida, interpretata da Silvia Salvatori. Solo il marito di Eva, Viktor, interpretato da Danilo Nigrelli, sa mantenere un suo equilibrio, fatto di disincanto e di accettazione degli altri.