Poesia

Alda Merini nasceva 85 anni fa: Google le dedica un doodle

Al posto del classico logo, nella pagina principale del motore di ricerca c’è un disegno che ricorda

Alda Merini nasceva 85 anni fa: Google le dedica un doodle
| Altro
N. Commenti 0

21/marzo/2016 - h. 18.45

"Non cercate di prendere i poeti perché vi scapperanno tra le dita". Alda Merini, poetessa, scrittrice visionaria e inquieta, nacque il 21 marzo del 1931, primo giorno di primavera, esattamente 85 anni fa, in casa di viale Papiniano a Milano, non lontano dal carcere di San Vittore. Il padre era assicuratore, la madre casalinga. Google la celebra con un elegante doodle. Anche su Twitter sono tantissimi gli auguri con l'hastag #AldaMerini.

Alda Merini esordì come autrice giovanissima, a soli quindici anni, sotto la guida di Giacinto Spagnoletti che scoprì il suo talento artistico e che fu il primo a pubblicarla nel 1950, nell'Antologia della poesia italiana contemporanea dal 1909 al 1949. Nel 1947 incontrò "le prime ombre della sua mente" e venne internata per un mese nella clinica Villa Turro a Milano. Non fu, purtroppo, l'unica permanenza in un ospedale psichiatrico. Dalla sua drammatica e sconvolgente esperienza in manicomio partorì quello che può essere inteso, come scrisse l'italianista Maria Corti, il suo capolavoro, ovvero 'La Terra Santa' con la quale vincerà nel 1993 il Premio Librex Montale. La grande poetessa, diventata celebre tardi rispetto al suo enorme valore, morì il primo novembre di sette anni fa, nella sua Milano, dov'era conosciuta come 'la poetessa dei Navigli'.

Sulla sua data di nascita nel giorno tradizionale dell’inizio della primavera, Merini scrisse una poesia pubblicata nel 1991:

Sono nata il ventuno a primavera.

Sono nata il ventuno a primavera

ma non sapevo che nascere folle,

aprire le zolle

potesse scatenar tempesta.

Così Proserpina lieve

vede piovere sulle erbe,

sui grossi frumenti gentili

e piange sempre la sera.

Forse è la sua preghiera.