Verucchio

"I Maestri e il Tempo"

Alessandro Giovanardi racconterà la bellezza del Crocifisso del Maestro di Verucchio

"I Maestri e il Tempo"
| Altro
N. Commenti 0

19/ottobre/2017 - h. 10.33

Anche Verucchio ospiterà alcuni degli appuntamenti della rassegna culturale “I Maestri e il Tempo”, a conferma dell’attenzione che la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini riserva alla valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e storico che tutto il territorio riminese ha ereditato dal passato.
Domani venerdì 20 ottobre alle ore 17.30 presso la Collegiata di San Martino si svolgerà il primo incontro verucchiese dal titolo “L’Asse del Mondo e l’Albero della Vita. Il Crocifisso del Maestro di Verucchio”. A raccontare le finezze artistiche dell’anonimo pittore riminese sarà il curatore della rassegna, Alessandro Giovanardi (Storico e critico d’arte, ISSR di Rimini e San Marino-Montefeltro).
“Nella Collegiata di San Martino di Verucchio, patria dei Malatesta – anticipa Alessandro Giovanardi – si conservano preziosissime pitture antiche di cui alcune medioevali. A queste dedicheremo due conferenze, la prima riguarda il nobilissimo Maestro di Verucchio, autore anonimo, del Trecento riminese, di uno splendido Crocifisso custodito nella Collegiata. Si metterà in luce il ricchissimo messaggio simbolico, filosofico, poetico e religioso di un testo pittorico del Medioevo, raccontando ai presenti come si può capire, amare, apprezzare e spiegare un manufatto così grande e prezioso. La Scuola di Rimini non si rinchiude nelle sue mura: popola il territorio di capolavori commoventi ed estende la sua influenza sull’Emilia, le Marche, la Toscana, il Veneto e l’Oriente greco-balcanico, in un dialogo fecondo tra Giotto, Bisanzio e il Gotico”.
“Nell’antico borgo medievale di Verucchio – commenta Stefania Sabba, Sindaco di Verucchio – si respirano storia e cultura a pieni polmoni, con le tipiche mura di cinta, le porte d’accesso al paese e l’imponente Rocca Malatestiana. È di pochi mesi fa, inoltre, la prestigiosa ammissione della città di Verucchio al Club dei “Borghi più belli d’Italia”, che insieme al marchio ‘Bandiera Arancione’ del Touring Club Italiano conferma l’attrattività turistica storica e culturale del nostro borgo. Il Comune di Verucchio è, quindi, lieto e onorato di ospitare due incontri de “I Maestri e il Tempo”, con l’augurio che la collaborazione con un ciclo culturale così ben radicato sul territorio possa crescere nel tempo”.
“I Maestri e il Tempo” sono realizzati grazie al patrocinio dell’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico di Rimini e con il contributo di Hotel Ambasciatori Rimini, Hotel Sporting, Centro Stampa Digitalprint e Momogenico.
Anche Verucchio ospiterà alcuni degli appuntamenti della rassegna culturale “I Maestri e il Tempo”, a conferma dell’attenzione che la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini riserva alla valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e storico che tutto il territorio riminese ha ereditato dal passato.

Domani venerdì 20 ottobre alle ore 17.30 presso la Collegiata di San Martino si svolgerà il primo incontro verucchiese dal titolo “L’Asse del Mondo e l’Albero della Vita. Il Crocifisso del Maestro di Verucchio”. A raccontare le finezze artistiche dell’anonimo pittore riminese sarà il curatore della rassegna, Alessandro Giovanardi (Storico e critico d’arte, ISSR di Rimini e San Marino-Montefeltro).

“Nella Collegiata di San Martino di Verucchio, patria dei Malatesta – anticipa Alessandro Giovanardi – si conservano preziosissime pitture antiche di cui alcune medioevali. A queste dedicheremo due conferenze, la prima riguarda il nobilissimo Maestro di Verucchio, autore anonimo, del Trecento riminese, di uno splendido Crocifisso custodito nella Collegiata. Si metterà in luce il ricchissimo messaggio simbolico, filosofico, poetico e religioso di un testo pittorico del Medioevo, raccontando ai presenti come si può capire, amare, apprezzare e spiegare un manufatto così grande e prezioso. La Scuola di Rimini non si rinchiude nelle sue mura: popola il territorio di capolavori commoventi ed estende la sua influenza sull’Emilia, le Marche, la Toscana, il Veneto e l’Oriente greco-balcanico, in un dialogo fecondo tra Giotto, Bisanzio e il Gotico”.

“Nell’antico borgo medievale di Verucchio – commenta Stefania Sabba, Sindaco di Verucchio – si respirano storia e cultura a pieni polmoni, con le tipiche mura di cinta, le porte d’accesso al paese e l’imponente Rocca Malatestiana. È di pochi mesi fa, inoltre, la prestigiosa ammissione della città di Verucchio al Club dei “Borghi più belli d’Italia”, che insieme al marchio ‘Bandiera Arancione’ del Touring Club Italiano conferma l’attrattività turistica storica e culturale del nostro borgo. Il Comune di Verucchio è, quindi, lieto e onorato di ospitare due incontri de “I Maestri e il Tempo”, con l’augurio che la collaborazione con un ciclo culturale così ben radicato sul territorio possa crescere nel tempo”.

“I Maestri e il Tempo” sono realizzati grazie al patrocinio dell’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico di Rimini e con il contributo di Hotel Ambasciatori Rimini, Hotel Sporting, Centro Stampa Digitalprint e Momogenico.