Teatro

Laura Morante è la "Locandiera B&B"

La Mirandolina goldoniana apre la stagione del teatro Novelli di Rimini

Laura Morante è la "Locandiera B&B"

Laura Morante ne la "Locandiera B&B"

| Altro
N. Commenti 0

13/novembre/2017 - h. 10.37

 

L’ispirazione è la celebre “Locandiera” di Goldoni, riletta però con lo sguardo contemporaneo di un drammaturgo che attraverso la protagonista, Mira, traccia con surreale leggerezza un inedito ritratto dell'Italia di oggi. Si apre con Locandiera B&B di Edoardo Erba la nuova stagione del Teatro Novelli di Rimini, che per il primo appuntamento con i turni ABC – mercoledì 15, giovedì 16 e venerdì 17 novembre (ore 21) - porta sul palcoscenico una delle più amate e apprezzate interpreti del teatro e del cinema italiano, Laura Morante. Sarà lei, diretta da Roberto Andò, a far rivivere la Mirandolina goldoniana, in un’ambientazione e in un contesto completamente diversi da quelli narrati nella commedia di metà Settecento .
 Mira non è lo stesso personaggio di Mirandolina, è una bella cinquantenne che nulla a che fare con la giovane descritta da Goldoni, ma mantiene le doti principali di donna intraprendente e scaltra che tiene alla propria libertà come nel testo originale.
In un’antica villa in Toscana che sta per essere trasformata in albergo, Mira si ritrova coinvolta in una strana cena con ambigui uomini d’affari organizzata dal marito. Finché arriva uno sconosciuto che le chiede una stanza per riposare. I due sembrano irresistibilmente attratti e Mira si appoggia a lui per affrontare una situazione al limite del lecito, mentre via via si aprono squarci inquietanti sulle attività del marito. Col procedere della notte, il gioco si fa sempre più pericoloso e ineluttabile. Ma che parte ha Mira? Davvero è così ingenua e sprovveduta come ci ha lasciato credere?
Humor nero, intrighi, crimini, infatuazioni, la commedia di Edoardo Erba, disegnando il sorprendente profilo di Mira, racconta uno spaccato dell’Italia di oggi, un Paese amorale, spinto dal desiderio di liberarsi, una volta per tutte, del proprio passato, ingombrante e ambiguo, e ricominciare daccapo.
L’ispirazione è la celebre “Locandiera” di Goldoni, riletta però con lo sguardo contemporaneo di un drammaturgo che attraverso la protagonista, Mira, traccia con surreale leggerezza un inedito ritratto dell'Italia di oggi. Si apre con Locandiera B&B di Edoardo Erba la nuova stagione del Teatro Novelli di Rimini, che per il primo appuntamento con i turni ABC – mercoledì 15, giovedì 16 e venerdì 17 novembre (ore 21) - porta sul palcoscenico una delle più amate e apprezzate interpreti del teatro e del cinema italiano, Laura Morante. Sarà lei, diretta da Roberto Andò, a far rivivere la Mirandolina goldoniana, in un’ambientazione e in un contesto completamente diversi da quelli narrati nella commedia di metà Settecento. 

 

Mira non è lo stesso personaggio di Mirandolina, è una bella cinquantenne che nulla a che fare con la giovane descritta da Goldoni, ma mantiene le doti principali di donna intraprendente e scaltra che tiene alla propria libertà come nel testo originale.

In un’antica villa in Toscana che sta per essere trasformata in albergo, Mira si ritrova coinvolta in una strana cena con ambigui uomini d’affari organizzata dal marito. Finché arriva uno sconosciuto che le chiede una stanza per riposare. I due sembrano irresistibilmente attratti e Mira si appoggia a lui per affrontare una situazione al limite del lecito, mentre via via si aprono squarci inquietanti sulle attività del marito. Col procedere della notte, il gioco si fa sempre più pericoloso e ineluttabile. Ma che parte ha Mira? Davvero è così ingenua e sprovveduta come ci ha lasciato credere?

Humor nero, intrighi, crimini, infatuazioni, la commedia di Edoardo Erba, disegnando il sorprendente profilo di Mira, racconta uno spaccato dell’Italia di oggi, un Paese amorale, spinto dal desiderio di liberarsi, una volta per tutte, del proprio passato, ingombrante e ambiguo, e ricominciare daccapo.