Economia

Metalmeccanici: oltre 6 milioni e mezzo di ore di cassa integrazione nel 2013

Nel territorio di Rimini si registra il minor calo di aziende, a Forlì-Cesena il maggiore. Persi dal 2008 ad oggi circa 5mila addetti

Metalmeccanici: oltre 6 milioni e mezzo di ore di cassa integrazione nel 2013
| Altro
N. Commenti 0

30/marzo/2014 - h. 16.02

ROMAGNA - Massiccio utilizzo di ammortizzatori nella provincia di Rimini per quanto riguarda il settore metalmeccanico. Nel 2013 sono state oltre 6 milioni le ore di cassa integrazione autorizzate, e dal 2008 ad oggi si sono persi circa 5mila adetti. I dati arrivano dalla Fim Cisl Romagna che sta facendo il punto in vista dell’Assemblea nazionale della categoria che si terrà l’8 aprile a Reggio Emilia e a cui parteciperà anche il segretario generale confederale Raffaele Bonanni.

Per quanto riguarda il territorio della provincia di Rimini, i numeri parlano chiaro. Nel 2013 (fonte Inps) sono state autorizzate 127.913 ore per la cassa integrazione ordinaria, 1.318.298 per quella straordinaria e 1.066.261 per quella in deroga. Un totale di 2.512.472 ore, in costante aumento rispetto al 2012 (in cui si registravano 2.129.384 ore totali) e al 2011 (2.078.970 ore totali), dopo il picco del 2010 (3.530.480 ore totali). Da segnalare il più che raddoppio delle ore di cassa integrazione in deroga dal 2012 al 2013, quando si è passati dalle 487.889 ore autorizzate alle già citate 1.066.261 ore.

Nella provincia di Forlì-Cesena nel 2013 sono state autorizzate 449.747 ore per la cassa integrazione ordinaria, 1.269.039 per quella straordinaria e 1.283.702 per quella in deroga. Un totale di 3.002.488 ore, in netto aumento rispetto al 2012 (in cui si registravano 2.492.836 ore totali) e al 2011 (1.839.354 ore totali), dopo il picco del 2010 (3.763.529 ore totali). Da segnalare il più che raddoppio delle ore di cassa integrazione in deroga dal 2012 al 2013, quando si è passati dalle 521.361 ore autorizzate alle già citate 1.283.702 ore.

Infine, per quanto riguarda la provincia di Ravenna, lo scorso anno sono state quasi 867mila (fonte Inps) le ore di cassa in deroga concesse complessivamente alle imprese che operano nel settore metalmeccanico, più che raddoppiate (+69%) negli ultimi 8 anni, mentre le ore di cassa ordinaria (381.261) e straordinaria (188.888) hanno raggiunto il picco nel 2009.

Calano le imprese. La provincia di Rimini è quella che, in Romagna, ha registrato la minore varianza negativa riguardo il numero di imprese: -7%, contro il 14% di Forlì-Cesena e il 12% di Ravenna. Dal 2008 a oggi nel Riminese sono sparite 85 imprese corrispondenti, come si diceva, al 7% del totale (fonte Smail), a Forlì-Cesena ben 266 e a Ravenna 200. Il settore in generale ha perso oltre 2.22 addetti (17%) a Forlì-Cesena, 1.500 addetti (il 22% del totale) a Rimini e 1.300 a Ravenna (11%).