Romagna

Turismo, concessioni e regime transitorio congruo

L'assessore Corsini sollecita il Governo ad un confronto ed evidenzia le strade da percorrere a tutela dei protagonisti della Riviera

Turismo, concessioni e regime transitorio congruo

L'assessore regionale al Turismo Andrea Corsini

| Altro
N. Commenti 0

18/marzo/2015 - h. 10.57

ROMAGNA - Avviare al più presto il confronto con il Governo sul percorso e sui contenuti del progetto di riforma del demanio marittimo. Lo chiede l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini, dopo la riunione congiunta delle Commissioni Turismo e Demanio della Conferenza delle Regioni. “Vi è innanzitutto l’esigenza di chiarire con la Commissione europea la possibilità di mantenere per le attuali concessioni demaniali marittime un regime transitorio e definire un ‘congruo’ periodo di proroga - spiega l’assessore Corsini - Altro elemento da considerare è la strategia del cosiddetto ‘doppio binario’, proposta dal sottosegretario Gozi, che consiste nella differenziazione tra le concessioni attualmente in vigore, per le quali verrebbe prevista una proroga di lunga durata, e le nuove da assegnare con procedure di evidenza pubblica”.

“La riforma dovrà considerare inoltre il valore commerciale delle imprese e la revisione dei canoni per i porti turistici, riducendo i valori penalizzanti indicati nella bozza del disegno di legge - continua Corsini - La fase di confronto con il Governo potrà poi essere l’occasione per valutare la possibilità di conferire alle Regioni la delega per ridefinire la linea demaniale”.

Sui temi richiamati le Regioni hanno espresso opinione unanime, che si è tradotta in un documento che sarà esaminato dalla Conferenza delle Regioni nella seduta straordinaria del 25 marzo, e nella stessa giornata verrà proposto alla Conferenza Stato-Regione.