Fiere

Il Sigep saluta con più di 208mila presenze

Un importante crescita di operatori stranieri. Per il 2018 aumento dello spazio di 11mila metri quadrati

Il Sigep saluta con più di 208mila presenze

Lorenzo Cagnoni

| Altro
N. Commenti 0

27/gennaio/2017 - h. 19.04

Il Sigep continua a superare se stesso: 208.472 le presenze di operatori (+ 3,5%), con un’importante crescita estera, salita a 41.827 presenze (+29%) da 170 Paesi. Un’altra edizione dai grandi numeri quella conclusasi ieri, la 38esima del salone mondiale del dolciario artigianale, quest’anno in contemporanea ad Ab Tech Expo, dedicato all’arte bianca. Protagoniste di questa edizione 1.250 imprese, che hanno occupato ben 118.000 metri quadrati con un aumento di 5.000 metri quadrati, primo step di un ampliamento del quartiere che porterà altri 11.000 metri quadrati nell’edizione 2018 di Sigep, dal 20 al 24 gennaio. Oltre 800 gli eventi promossi da Rimini Fiera e dalle aziende, accolti da un pubblico di operatori fortemente motivato  a scoprire nuove tecniche e idee di prodotto. 
“Sigep - commenta soddisfatto Lorenzo Cagnoni, presidente di Italian Exhibition Group - è la risposta migliore che un salone può dare al mercato e al territorio. E’ stata un’edizione straordinaria, a conferma che la scelta d’investire sui saloni leader è vincente. IEG proseguirà su questa strategia e, in connessione con tutti gli organismi istituzionali che agevolano le relazioni
internazionali, fornirà al mercato nuove frontiere di crescita Un’annotazione sul territorio: è importante che sia così diffusa la soddisfazione degli operatori economici ed è la riprova di quale potente volano siano queste manifestazioni, tanto più in un frangente ancora complicato”.
“Il 2017 di IEG – dichiara anche il direttore generale Corrado Facco - si è avviato all’insegna del miglior made in Italy, valorizzando due comparti di eccellenza della nostra economia, come quelli del dolciario artigianale e
della gioielleria. Con Sigep e Vicenza oro January abbiamo portato
l’attenzione sui più alti profili di qualità e sviluppo estero, fattori decisivi per l’espansione di ogni impresa italiana ed internazionale. Sigep si chiude con
numeri record, ma il vero termometro dell’edizione 2017 di questo salone, che rappresenta un appuntamento professionale imperdibile a livello planetario è il marcato accento di soddisfazione e di fiducia che le imprese ci stanno testimoniando, a riconoscimento del grande lavoro svolto in termini di promozione ed organizzazione”.
Eventi clou del programma 2017: il campionato mondiale juniores di pasticceria (vinto dal Giappone), il German Challenge (62 gelatieri tedeschi a disputarsi i 9 pass per la tappa di Berlino di Gelato World Tour), la finalissima di Bread in The City (vinta dall’Italia), The Ultimate Chococake Award dedicato ai professionisti nell’arte della lavorazione del cioccolato e i campionati italiani baristi con l’unico appuntamento nazionale con le sette competizioni valevoli per il circuito internazionale del World Coffee Events.
Durante questa edizione è stato proclamato “ambasciatore della pasticceria italiana nel mondo” il panettone, cui è stato dedicato un annullo postale, che potrà comunque essere richiesto a Poste Italiane / U.P. Rimini / Sportello
Filatelico Corso d’Augusto, 8 - 47921 Rimini (0541.634280). 
Il Sigep continua a superare se stesso: 208.472 le presenze di operatori (+ 3,5%), con un’importante crescita estera, salita a 41.827 presenze (+29%) da 170 Paesi. Un’altra edizione dai grandi numeri quella conclusasi ieri, la 38esima del salone mondiale del dolciario artigianale, quest’anno in contemporanea ad Ab Tech Expo, dedicato all’arte bianca. Protagoniste di questa edizione 1.250 imprese, che hanno occupato ben 118.000 metri quadrati con un aumento di 5.000 metri quadrati, primo step di un ampliamento del quartiere che porterà altri 11.000 metri quadrati nell’edizione 2018 di Sigep, dal 20 al 24 gennaio. Oltre 800 gli eventi promossi da Rimini Fiera e dalle aziende, accolti da un pubblico di operatori fortemente motivato  a scoprire nuove tecniche e idee di prodotto. 

“Sigep - commenta soddisfatto Lorenzo Cagnoni, presidente di Italian Exhibition Group - è la risposta migliore che un salone può dare al mercato e al territorio. E’ stata un’edizione straordinaria, a conferma che la scelta d’investire sui saloni leader è vincente. IEG proseguirà su questa strategia e, in connessione con tutti gli organismi istituzionali che agevolano le relazioniinternazionali, fornirà al mercato nuove frontiere di crescita Un’annotazione sul territorio: è importante che sia così diffusa la soddisfazione degli operatori economici ed è la riprova di quale potente volano siano queste manifestazioni, tanto più in un frangente ancora complicato”.

“Il 2017 di IEG – dichiara anche il direttore generale Corrado Facco - si è avviato all’insegna del miglior made in Italy, valorizzando due comparti di eccellenza della nostra economia, come quelli del dolciario artigianale edella gioielleria. Con Sigep e Vicenza oro January abbiamo portatol’attenzione sui più alti profili di qualità e sviluppo estero, fattori decisivi per l’espansione di ogni impresa italiana ed internazionale. Sigep si chiude connumeri record, ma il vero termometro dell’edizione 2017 di questo salone, che rappresenta un appuntamento professionale imperdibile a livello planetario è il marcato accento di soddisfazione e di fiducia che le imprese ci stanno testimoniando, a riconoscimento del grande lavoro svolto in termini di promozione ed organizzazione”.

Eventi clou del programma 2017: il campionato mondiale juniores di pasticceria (vinto dal Giappone), il German Challenge (62 gelatieri tedeschi a disputarsi i 9 pass per la tappa di Berlino di Gelato World Tour), la finalissima di Bread in The City (vinta dall’Italia), The Ultimate Chococake Award dedicato ai professionisti nell’arte della lavorazione del cioccolato e i campionati italiani baristi con l’unico appuntamento nazionale con le sette competizioni valevoli per il circuito internazionale del World Coffee Events.

Durante questa edizione è stato proclamato “ambasciatore della pasticceria italiana nel mondo” il panettone, cui è stato dedicato un annullo postale, che potrà comunque essere richiesto a Poste Italiane / U.P. Rimini / SportelloFilatelico Corso d’Augusto, 8 - 47921 Rimini (0541.634280).