Credito

Mutuo per la casa, accordo tra Confcooperative e CCR

Rinnovata la convenzione per l’accesso al credito

Mutuo per la casa, accordo tra Confcooperative e CCR

Maurizio Gardini, presidente nazionale di Confcooperative

| Altro
N. Commenti 0

28/febbraio/2017 - h. 03.19

Si rafforza la collaborazione tra Confcooperative Forlì Cesena e il Credito Cooperativo Romagnolo con il rinnovo della convenzione per finanziamenti agevolati per le cooperative e i soci cooperatori nonché un accordo su mutui vantaggiosi per l’acquisto casa. La collaborazione già ben collaudata tra l’organizzazione cooperativa e il Credito Cooperativo Romagnolo, principale BCC del comprensorio cesenate con 23 filiali e 7000 soci su un bacino territoriale esteso dall’Alto Savio a Ravenna, da Cesena al Rubicone e al mare, è finalizzata a rispondere, con speciali agevolazioni, alle esigenze sia
delle cooperative sia delle persone che le compongono. 
La convenzione prevede innanzitutto finanziamenti agevolati con tassi a partire dall’1,75 %, che vanno a coprire varie esigenze, da quelle generali
(liquidità ed investimenti, scadenze fiscali) fino alle più specifiche. Nell’ambito
della collaborazione tra Confcooperative Forlì Cesena e Credito Cooperativo
Romagnolo rientra il nuovo accordo casa, che prevede tassi agevolati sul
mutuo per l’acquisto della casa e un conto corrente gratuito per 12 mesi,
condizioni riservate ai soci e ai dipendenti di imprese associate. 
L’impegno di Confcooperative sul tema casa rientra in una strategia di attenzione verso i bisogni non solo delle cooperative rappresentate, ma anche delle persone, soci e dipendenti, che fanno cooperazione. “Siamo convinti del valore della cooperazione, da tale certezza credo si debba partire per spiegare questa collaborazione tra Credito Cooperativo Romagnolo e Confcooperative – ha dichiarato il direttore generale dell’istituto di credito
cooperativo Giancarlo Petrini – Insieme crediamo di potere dare risposte concrete. Economiche in primo luogo, come la convenzione per accedere al credito in modo vantaggioso, ma anche valoriali con i progetti formativi per i nostri giovani”.
“L’accordo permette di offrire alle imprese socie la possibilità di accedere al credito usufruendo di condizioni competitive”. La nuova convenzione, insieme
ad altri strumenti finanziari agevolati, è stata illustrata in occasione del seminario dedicato all’accesso al credito che Confcooperative ha organizzato a Cesena ieri, con il saluto del presidente nazionale di Confcooperative Maurizio Gardini.
Si rafforza la collaborazione tra Confcooperative Forlì Cesena e il Credito Cooperativo Romagnolo con il rinnovo della convenzione per finanziamenti agevolati per le cooperative e i soci cooperatori nonché un accordo su mutui vantaggiosi per l’acquisto casa. La collaborazione già ben collaudata tra l’organizzazione cooperativa e il Credito Cooperativo Romagnolo, principale BCC del comprensorio cesenate con 23 filiali e 7000 soci su un bacino territoriale esteso dall’Alto Savio a Ravenna, da Cesena al Rubicone e al mare, è finalizzata a rispondere, con speciali agevolazioni, alle esigenze sia delle cooperative sia delle persone che le compongono. 

La convenzione prevede innanzitutto finanziamenti agevolati con tassi a partire dall’1,75 %, che vanno a coprire varie esigenze, da quelle generali (liquidità ed investimenti, scadenze fiscali) fino alle più specifiche. Nell’ambito della collaborazione tra Confcooperative Forlì Cesena e Credito Cooperativo Romagnolo rientra il nuovo accordo casa, che prevede tassi agevolati sulmutuo per l’acquisto della casa e un conto corrente gratuito per 12 mesi,condizioni riservate ai soci e ai dipendenti di imprese associate. 

L’impegno di Confcooperative sul tema casa rientra in una strategia di attenzione verso i bisogni non solo delle cooperative rappresentate, ma anche delle persone, soci e dipendenti, che fanno cooperazione. “Siamo convinti del valore della cooperazione, da tale certezza credo si debba partire per spiegare questa collaborazione tra Credito Cooperativo Romagnolo e Confcooperative – ha dichiarato il direttore generale dell’istituto di credito cooperativo Giancarlo Petrini – Insieme crediamo di potere dare risposte concrete. Economiche in primo luogo, come la convenzione per accedere al credito in modo vantaggioso, ma anche valoriali con i progetti formativi per i nostri giovani”.

“L’accordo permette di offrire alle imprese socie la possibilità di accedere al credito usufruendo di condizioni competitive”. La nuova convenzione, insieme ad altri strumenti finanziari agevolati, è stata illustrata in occasione del seminario dedicato all’accesso al credito che Confcooperative ha organizzato a Cesena ieri, con il saluto del presidente nazionale di Confcooperative Maurizio Gardini.