Banca d'Italia

In crescita il Pil per il 2017: +1,3%

L'inflazione al consumo dovrebbe rimanere 'modesta' nel triennio in corso attestandosi all'1,4%

In crescita il Pil per il 2017: +1,3%
| Altro
N. Commenti 0

14/luglio/2017 - h. 19.24

La Banca d'Italia alza all'1,4% la sua stima di crescita del Pil per il 2017, con un deciso ritocco al rialzo rispetto allo 0,9% della stima di gennaio. Nel Bollettino economomico diffuso oggi, la banca centrale segnala inoltre previsioni di crescita all'1,3% per il 2018 e all'1,2% per il 2019, rispetto all'1,1% indicato in precedenza per entrambe le annate.
La nuova stima, si legge nel bollettino, riflette "l'accelerazione dell'attività economica di inizio anno, nonché sviluppi più favorevoli della domanda estera e dei mercati delle materie prime energetiche".
Sulla base delle valutazioni della banca centrale, nel secondo trimestre del 2017 il Pil avrebbe continuato a crescere a un ritmo pressoché analogo a quello registrato nel primo, caratterizzato da un progresso dello 0,4% sui tre mesi precedenti.
L'inflazione al consumo dovrebbe rimanere "modesta" nel triennio in corso, attestandosi all'1,4% nel 2017, all'1,1% nel 2018 e salendo nel 2019 fino all'1,6% per effetto di una moderata accelerazione delle retribuzioni.
La Banca d'Italia alza all'1,4% la sua stima di crescita del Pil per il 2017, con un deciso ritocco al rialzo rispetto allo 0,9% della stima di gennaio. Nel Bollettino economico diffuso oggi, la banca centrale segnala inoltre previsioni di crescita all'1,3% per il 2018 e all'1,2% per il 2019, rispetto all'1,1% indicato in precedenza per entrambe le annate.La nuova stima, si legge nel bollettino, riflette "l'accelerazione dell'attività economica di inizio anno, nonché sviluppi più favorevoli della domanda estera e dei mercati delle materie prime energetiche".

Sulla base delle valutazioni della banca centrale, nel secondo trimestre del 2017 il Pil avrebbe continuato a crescere a un ritmo pressoché analogo a quello registrato nel primo, caratterizzato da un progresso dello 0,4% sui tre mesi precedenti.

L'inflazione al consumo dovrebbe rimanere "modesta" nel triennio in corso, attestandosi all'1,4% nel 2017, all'1,1% nel 2018 e salendo nel 2019 fino all'1,6% per effetto di una moderata accelerazione delle retribuzioni.