Romagna

Carim e Caricesena: è iniziata l'era francese di Crédit Agricole: insediati i cda

A Rimini presidente è Guido Corradi, a Cesena, dove cambia anche il direttore, spazio a Giancarlo Forestieri. Pronti i piani industriali

Carim e Caricesena: è iniziata l'era francese di Crédit Agricole: insediati i cda

Guido Corradi, nuovo presidente Carim

| Altro
N. Commenti 0

11/gennaio/2018 - h. 19.30

ROMAGNA L'assemblea dei soci dellai Carim ha nominato il consiglio di amministrazione che di fatto inaugura la nuova era Crédit Agricole Cariparma. Presidente è Guido Corradi, che è stato anche ad della banca emiliana. Suo vice è Roberto Ghisellini, anche loro in quota Crédit, come lo sono  Andrea Mora, Matteo Bianchi, Massimo Tripuzzi. Per la Fondazione Cassa entrano  Matteo Guaitoli nonché Attilio Gardini. Direttore è sempre Giampaolo Scarpne.

Il Presidente del Collegio Sindacale è Paolo Alinovi, con Stefano Lottici e Luca Mariani sindaci effettivi, i primi due appartenenti alla lista presentata da Crédit Agricole Cariparma e il terzo nominato dalla lista resentata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini mentre sindaci supplenti sono Angelo Gilardi e Claudio Venturini, il primo appartenente alla lista presentata da Crédit Agricole Cariparma e il secondo nominato dalla lista presentata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini.

VIA AL PIANO INDUSTRIALE Ora si passa al piano industriale che prevede - si legge in una nota-nuovi finanziamenti all’economia pari a circa 1,2 miliardi di euro nell’arco del triennio
2018-2020, con una crescita media del 15% circa, superiore alle stime di mercato che prevedono un
incremento medio degli impieghi nell’intervallo 1-1,5%. Il Piano industriale prevede importanti investimenti da parte del Gruppo per lo stesso triennio 2018-2020 per lo sviluppo di nuovi modelli di filiale, nuovi prodotti e l’adozione dei sistemi informativi del Gruppo. Si stima che gli investimenti e i volumi di credito erogati sul territorio si traducano in una crescita dei clienti della Banca del 30% nell’arco dei tre anni.
 A valle dell’operazione di acquisizione di Carim, Carismi e Caricesena, perfezionata a dicembre 2017. 

Ieri si era insediato anche il Cda di Caricesena: il presidente è Giancarlo Forestieri, vice anche in questo caso Roberto Ghisellini. Sono entrati nel cda anche Olivier Guilhamon, Vittorio Ratto, Jean-Philippe Laval, Matteo Bianchi e Roberto Graziani. Il cda ha nominato Massimo Tripuzzi, responsabile della direzione centrale governo del credito del gruppo Crédit Agricole Italia dal 2012, quale direttore generale. Tripuzzi è entrato a far parte del Gruppo Cariparma Crédit Agricole nel 2007 è dove è stato responsabile dell’Area Centro Sud, in seguito responsabile della direzione imprese dal 2008 al 2011 e della direzione retail fino al 2012.  

Il Presidente del Collegio Sindacale è Luigi Capitani, con Alberto Guiotto e Michele Bocchini sindaci effettivi e Guido Prati e Andrea Zanfini sindaci supplenti. Il nuovo Consiglio di Amministrazione e il Direttore Generale avvieranno l’implementazione del Piano Industriale, focalizzato al rilancio e alla crescita dei segmenti famiglie e imprese sul territorio. Nello specifico, il piano prevede nuovi finanziamenti pari a circa 1,1 miliardi di euro nell’arco del triennio 2018-2020, con una crescita media del 10% circa, superiore alle stime di mercato che prevedono un incremento medio degli impieghi nell’intervallo 1-1,5%.