Santa Sofia

Donna si perde in escursione a Campigna

Lascia il marito per tornare indietro ma non ritrova la strada. recuperata dal personale Saer

Donna si perde in escursione a Campigna

Foto di repertorio

| Altro
N. Commenti 0

02/ottobre/2017 - h. 04.03

Diverse squadre del Soccorso Alpino della Stazione Romagnola “Monte Falco” sono state attivate per la ricerca di persona dispersa nei boschi in zona Campigna, nel comune di Santa Sofia. 
Nel pomeriggio di ieri è accaduto che moglie e marito durante una escursione, diretti verso il Pian dei Fangacci, a un dato punto si sono separati perché la moglie, arrivati in una zona impervia, si è impaurita e ha deciso lasciare marito e di ritorna verso il Rifugio Lo Scoiattolo dal quale erano partiti. Ma verso il cammino di ritorno ha perso l'orientamento.
A quel punto la donna, non riuscendo a comunicare con il consorte, ha contattato i soccorsi e tecnici del Soccorso Alpino con i Carabinieri Forestali i quali sono riusciti a localizzarla attraverso il sistema “SMS Locator”, che attraverso l’invio di un sms alla persona dispersa consente di fornire alla centrale che lo ha inviato le coordinate gps.
Grazie a questo si sono attivati i soccorsi che dopo ore di ricerche l'hanno raggiunta in località Colorata /Pian del Grado. Per la donna un grande spavento ma per fortuna nessuna conseguenza fisica e, grazie al personale Saer, da lì a poco si è potuta ricongiungere con il marito.
Diverse squadre del Soccorso Alpino della Stazione Romagnola “Monte Falco” sono state attivate per la ricerca di persona dispersa nei boschi in zona Campigna, nel comune di Santa Sofia. 

Nel pomeriggio di ieri è accaduto che moglie e marito durante una escursione, diretti verso il Pian dei Fangacci, a un dato punto si sono separati perché la moglie, arrivati in una zona impervia, si è impaurita e ha deciso lasciare marito e di ritorna verso il Rifugio Lo Scoiattolo dal quale erano partiti. Ma verso il cammino di ritorno ha perso l'orientamento.

A quel punto la donna, non riuscendo a comunicare con il consorte, ha contattato i soccorsi e tecnici del Soccorso Alpino con i Carabinieri Forestali i quali sono riusciti a localizzarla attraverso il sistema “SMS Locator”, che attraverso l’invio di un sms alla persona dispersa consente di fornire alla centrale che lo ha inviato le coordinate gps.

Grazie a questo si sono attivati i soccorsi che dopo ore di ricerche l'hanno raggiunta in località Colorata/Pian del Grado. Per la donna un grande spavento ma per fortuna nessuna conseguenza fisica e, grazie al personale Saer, da lì a poco si è potuta ricongiungere con il marito.