Forlì

Hera non gestirà più i rifiuti in 13 comuni del forlivese : subentra Alea

Da gennaio la società "in house". Dal 2019 i cittadini pagheranno solo per quanti rifiuti producono grazie alla "tariffa puntuale"

Hera non gestirà più i rifiuti in 13 comuni del forlivese : subentra Alea
| Altro
N. Commenti 0

29/dicembre/2017 - h. 11.22

FORLI- La battuta abusata è che si tratta della "fine di un Hera". Si riassume però in fondo così, almeno per 13 territori comunali della Romagna forlivese, quanto accadrà il primo gennaio del 2018 quando Alea Ambiente spa,  subentrerà a Hera nella gestione dei rifiuti. I Comuni sono Bertinoro, Castrocaro, Civitella, Dovadola, Forlì, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Modigliana, Portico e San Benedetto, Rocca San Casciano e Tredozio. Hera continuerà comunque ad essere presente in questi territori: l'inceneritore rimane gestito dalla multiutility, così come le utenze domestiche di luce, gas, acqua. 
Tra gli obiettivi, dichiarati troviamo la gestione uniforme della raccolta differenziata porta a porta, il raggiungimento del 74% di differenziata, un calo del 22% del rifiuto totale raccolto e del 54% del rifiuto secco residuo prodotto.  L'area interessata è di 1.014 chilometri quadrati, con 183mila abitanti, 86.500 utenze domestiche e 11.500 non domestiche. La società è stata costituita  a giugno 2017 e al momento lha 52 dipendenti. Nel 2019 su tutto il territorio servito Alea applicherà alle utenze la "tariffa puntuale": vale a dire che si pagherà in proporzione ai rifiuti conferiti. Inoltre, subentrerà a Hera nella riscossione della Tari 2018 nei comuni di Forlì e Forlimpopoli.