Romagna

Maltempo e frane: Governo disposto a risarcire i territori

Ha avuto esito positivo l'incontro tra la Regione e l'esecutivo. Errani: “Nei prossimi giorni dare seguito agli impegni assunti"

Maltempo e frane: Governo disposto a risarcire i territori
| Altro
N. Commenti 0

07/maggio/2013 - h. 19.09

ROMA - Il presidente del consiglio, Enrico Letta, e il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Graziano Delrio, hanno incontrato oggi a Palazzo Chigi, alla presenza del sottosegretario alla presidenza del consiglio Filippo Patroni Griffi, il presidente della conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, per un primo punto sul rapporto tra Stato e autonomie locali. Lo rende noto palazzo Chigi in un comunicato.

In particolare è stato affrontato il tema dell'emergenza maltempo che ha colpito Emilia Romagna, Toscana e Marche, relativamente alle frane in Appennino e ai danni provocati dal tornado che si è abbattuto in Emilia sulle zone del terremoto. A questo proposito, il presidente della conferenza delle Regioni ha sollecitato il Governo, richiedendo la proclamazione dello stato di emergenza e lo stanziamento di risorse per la copertura dei danni subiti.

Il Governo si è impegnato a valutare la richiesta e la presentazione al consiglio dei ministri della dichiarazione di stato di emergenza, verificando altresì le disponibilità per un immediato primo parziale stanziamento atto a sostenere gli interventi più urgenti, riservandosi di reperire i fondi complessivi da stanziare a copertura dei danni alle infrastrutture, alle opere pubbliche, alle abitazioni civili e alle imprese.

"Ho verificato l'intenzione del Governo di affrontare positivamente le gravi emergenze di queste ultime settimane, dalle frane al tornado". E' quanto ha dichiarato Vasco Errani al termine dell'incontro. "La risposta alle nostre proposte è stata positiva e occorre dar seguito fin dai prossimi giorni agli impegni assunti - ha aggiunto Errani - Quello di oggi è un passo in avanti importante nel riconoscimento pieno delle situazioni di emergenza determinate dagli eventi atmosferici più recenti che hanno colpito parte della nostra regione, con particolare riguardo alle frane sull'Appennino e al tornado in Emilia. Si tratta di fronteggiare i danni alle abitazioni, alle infrastrutture e alle attività produttive e avviare i necessari interventi sull'assetto idrogeologico del territorio". Errani ha firmato il 5 aprile scoroso la richiesta di emergenza per il maltempo in Appennino. Proprio oggi si è aggiunta la richiesta per la tromba d'aria in Emilia.