Lifestyle

Freak Antoni e quel fumetto made in Ravenna

Il fumetto ispirato alla vita del leader degli Skiantos fu pubblicato dalla casa editrice Sie Srl, fondata nella città bizantina dal compositore Stefano Ianne

Freak Antoni e quel fumetto made in Ravenna

La copertina della prima uscita 'La genesi di Freak'

| Altro
N. Commenti 0

12/febbraio/2014 - h. 19.24

RAVENNA - Leader, cantante, paroliere, animatore del gruppo rock demenziale Skiantos. Roberto 'Freak' Antoni, scomparso a 59 dopo una lunga malattia, era tutto questo. E non solo. Il bolognese era considerato uno degli autori più stimolanti nell'ambito del movimento artistico-culturale post '77, un personaggio unico, tanto da diventare persino un fumetto: 'Freak', che prese il nome proprio dal suo pseudonimo.

E in quel fumetto, presentato nel novembre 2007 a Lucca Comics e distribuito in tutte le librerie e fumetterie italiane, c'è anche un po' di Romagna. Già, perché - come segnalatoci da un lettore - il personaggio di Freak è nato da un'idea di Antoni e del compositore padovano Stefano Ianne, fondatore nel 2006 a Ravenna della casa editrice Sie Srl, che pubblicò il fumetto.

L'opera ha riscosso ampi consensi, anche grazie ad alcuni tratti distintivi che lo rendevano praticamente unico nel panorama comics italiano. La copertina riportava sempre lo stesso soggetto, un Freak stilizzato ed in movimento, su uno sfondo colorato ogni volta con un colore diverso.  I disegnatori erano sempre diversi ogni numero in uscita e nessuno ha mai disegnato una storia di Freak una seconda volta. Inoltre tutte le copie a tiratura limitata (mai più di 2000 per ogni uscita) erano tutte autografate da Freak Antoni.
Tre le uscite (potete vedere le copertine nella gallery a fianco): 'La genesi di Freak' nel novembre 2007, 'Bologna, Iene brancola nel buio' nel febbraio 2008 e 'Signor Tenente, lei è bello come un cavallo' nell'aprile 2008.