Ravenna

Sequestrate 7 auto per mancanza di assicurazione

Severissime sanzioni della Municipale durante i controlli sulle strade

Sequestrate 7 auto per mancanza di assicurazione
| Altro
N. Commenti 0

12/febbraio/2015 - h. 13.35

RAVENNA - Sono sette i veicoli sequestrati, nelle ultime 48 ore, dalla Polizia Municipale per mancanza dell’assicurazione obbligatoria, in un caso risultata contraffatta. Si tratta di sei autovetture e un ciclomotore. Dall’accertamento delle suddette violazioni, in due casi, sono poi emersi reati, più precisamente quelli di “guida senza patente” e “uso di atto falso”, che hanno fatto scattare conseguenze penali per i relativi responsabili: un uomo e una donna, di 23 e 38 anni. Il primo, domiciliato a Punta Marina, fermato in via Rocca Brancaleone, in sella ad un ciclomotore, è risultato infatti privo di patente, in quanto mai conseguita.

La 38enne stava percorrendo via Panfilia
, a bordo della propria auto, quando una pattuglia dell’Ufficio Città le ha intimato l’alt. La donna esibiva polizza e contrassegno assicurativo apparentemente validi (scadenza dicembre 2015) ma alcuni particolari insospettivano gli agenti, che decidevano di effettuare ulteriori verifiche. Si è così appurato che l’assicurazione era scaduta da oltre due mesi e il documento era quindi “fasullo”. Per entrambi è scattata la denuncia.

I trasgressori sono cinque italiani e due stranieri
, di età compresa tra i 23 e i 76 anni, per la maggior parte residenti in provincia di Ravenna a parte uno, di Catania. Quest’ultimo, 45enne, multato anche per omessa revisione.

Le zone in cui sono state riscontrate le irregolarità, oltre a quelle sopra citate, sono viale Farini, via T. Gulli, via Del Pino, e via Romea Sud, in località Classe. In una circostanza, sono state contestate pesanti sanzioni ad un conducente il quale, benché avvisato delle conseguenze, rifiutava la custodia del veicolo. Il Codice della Strada prevede, infatti, una sanzione pari a circa 1.800 Euro con contestuale ritiro della patente per il proprietario di un veicolo (o conducente, o altro soggetto obbligato in solido) che in seguito all’accertamento di una violazione che preveda il sequestro del mezzo, rifiuta di assumerne la custodia.