Ravenna

Un maxi-cratere sulla spiaggia Marina

A Opere di ripascimento in corso e sul bagnasciuga spuntano buche di 30 metri senza alcuna recinzione

Un maxi-cratere sulla spiaggia Marina
| Altro
N. Commenti 0

31/marzo/2015 - h. 13.51

RAVENNA - La spiaggia come un groviera. Così, come nella foto accanto, hanno trovato l’arenile i tanti turisti e villeggianti che tra sabato e domenica si sono concessi una prima gita di primavera vista mare in quel di Marina di Ravenna. Al posto di ombrelloni e lettini, buche molto grandi – ad occhio lunghe circa 30 metri per 15 di larghezza e profonde un paio di metri – completamente piene d’acqua. 

La funzione di questi scavi è riconducibile al ripascimento artificiale della spiaggia, ovvero il riporto lungo le coste di un volume di sabbia tale da ripristinare le condizioni preesistenti alle mareggiate che ne hanno causato l’erosione. Senza discutere la funzione dell’intervento – indispensabile soprattutto pensando che la stagione, secondo l’ordinanza balneare del Comune, ripartirà venerdì 3 aprile – è chiara la preoccupazione dei cittadini che passeggiando hanno notato la mancanza di transenne, recinzioni o protezioni di sicurezza (se si esclude un laconico cartello su cui campeggia la scritta ‘sabbie mobili’). 

L’assessore comunale ai Lavori pubblici, Enrico Liverani, informato della situazione, assicura che interpellerà la Regione, che coordina gli interventi, al fine di far mettere in sicurezza le buche, come peraltro già avvenuto per la prima aperta in zona ex Marina Bay.