Stati Uniti

Maratona Boston, pena di morte per Tsarnaev

Il 15 aprile 2013 con due di bombe mise in atto un attentato dove morirono tre persone e 264 rimasero ferite

Maratona Boston, pena di morte per Tsarnaev
| Altro
N. Commenti 0

16/maggio/2015 - h. 00.00

Il processo è durato 10 settimane nel corso delle quali sono stati sentiti circa 150 testimoni, tra queste anche persone che sono rimaste menomate dall’esplosione causata da due bombe il 15 aprile 2013 lungo il percorso della Maratona di Boston. L’unico imputato era lui, il 21enne Dzhokhar Tsarnaev, accusato di essere l’autore, insieme al fratello maggiore Tamerlan, morto durante l'inseguimento della polizia, di quel terribile attentato.

Alla fine del processo la giuria ha emesso il verdetto: pena di morte tramite un’iniezione letale. L'annuncio del verdetto non implica che la sentenza sarà portata a termine in tempi brevi e nel frattempo la difesa potra anche presentare appello. Anche se il Massachusetts ha abolito le esecuzioni per i crimini di Stato nel 1984, Dzhokhar Tsarnaev è stato però giudicato con legge federale che invece la consente.