Romagna

Maltempo, 26 milioni per la messa in sicurezza

Tutti gli interventi del piano approvato dall'Agenzia di Protezione Civile per "dare risposta ai gravi disagi subiti dalla popolazione"

Maltempo, 26 milioni per la messa in sicurezza
| Altro
N. Commenti 0

19/giugno/2015 - h. 18.10

ROMAGNA - E' stato approvato dall'Agenzia di Protezione civile il Piano di interventi che dispone 26 milioni di euro per "dare risposta ai gravi disagi subiti dalla popolazione" in seguito al forte maltempo di febbraio. "Uno sforzo straordinario" per l' assistenza alla popolazione, l' immediato ripristino dei servizi pubblici (ad esempio municipi e scuole) e la viabilità interrotta. 
Ma anche e soprattutto lavori urgenti a difesa degli abitati per il rientro della popolazione sfollata, la risistemazione delle reti fognarie e degli argini danneggiati dalle piene; il ripristino della funzionalità di infrastrutture e impianti gestiti da Consorzi di bonifica o aziende operanti nel settore della pubblica utilità. Di seguito, i finanziamenti e gli interventi suddivisi per provincia.

Ravenna: sono stati finanziati 83 interventi per un importo di 3 milioni e 400 mila euro. Tra i più rilevanti quelli per il ripristino e la messa in sicurezza del litorale del comune di Ravenna e le opere di ripristino e consolidamento a Fosso Ghiaia. Messa in sicurezza delle strade comunali Cà Budrio e Cestina nel comune di Casola Valsenio, interventi urgenti sulla rete di scolo a Cervia, lavori di ricostruzione degli argini in sabbia a protezione dei Lidi di Dante, Adriano e Classe, opere di innalzamento dell'argine sinistro del Canale Madonna del Pino a Cervia. A Casola Valsenio si eseguiranno indagini geologiche e i primi interventi di messa in sicurezza del campo sportivo; a Faenza interventi di ripristino della scarpata di via Mercanta e via Rio Biscia e risagomatura dei fossi di raccolta delle acque. Nel capoluogo programmati lavori di somma urgenza per il ripristino dei ponticelli via Viazza e via Macoda. 
Forlì-Cesena: sono stati finanziati 50 interventi per un ammontare di oltre 4 milioni e 200mila euro. Tra i più consistenti: gli interventi di messa in sicurezza sulla strada provinciale 47 Predappio-Rocca San Casciano, sulla strada provinciale 20 a Tredozio e sulla viabilità a Bagno di Romagna, Predappio e Rocca; interventi urgenti sulle Porte Vinciane a Cesenatico e opere di sistemazione del fiume Ronco nel comune di Forlì. A Borghi previsti interventi urgenti di messa in sicurezza del versante a protezione della Piazza e dell'abitato di Tribòla, a Cesena in località Roversano interventi di ripristino della viabilità mediante opere di protezione della scarpata. A Modigliana messa in sicurezza e ripristino della strada provinciale 20 e a Predappio intervento di somma urgenza per il ripristino della viabilità sulla strada provinciale 3 “Rabbi”. 
Rimini: sono stati autorizzati circa 3 milioni e 300 mila euro per un totale di 47 interventi. Tra questi, lavori urgenti di sistemazione della Via Serra a Verucchio per una frana che aveva isolato alcune famiglie, il dragaggio del porto e la pulizia del fiume Uso a Bellaria-Igea Marina, opere di sistemazione della viabilità e dell'arenile a Misano Adriatico, interventi di consolidamento dei versanti a Saludecio. A Sant'Agata Feltria saranno realizzate opere di messa in sicurezza della strada provinciale 8 e analoghi interventi sono previsti a Verucchio sulla strada provinciale 32. A Mondaino intervento urgente di sistemazione del versante con realizzazione di opere di contenimento strutturale della via Fonte Leali. 
La Regione ha anche concesso 450 mila euro al Consorzio di Bonifica della Romagna per opere di ripristino dei tratti arginali del Torrente Rigossa a Gambettola nel forlivese e, a Forlì, per il ripristino delle sezioni d’alveo e della funzionalità idraulica dei canali Tratturo di Villafranca, Centole, Fossatello, Lama di Villafranca e Tratturo di Branzolino.