Ravenna

Camionista bleffa il tempo, patente ritirata e 2mila euro di multa

Aveva taroccato il cronotachigrafo in modo che i movimenti del veicolo non venissero registrati

Camionista bleffa il tempo, patente ritirata e 2mila euro di multa

Foto da archivio

| Altro
N. Commenti 0

18/settembre/2015 - h. 14.30

RAVENNA - Patente ritirata e quasi 2mila euro di multa. Brutta giornata per un camionista pugliese fermato in viale Europa da una pattuglia della Polizia Municipale di Ravenna, Ufficio Emergenza e Sicurezza Stradale, impegnata in controlli sui mezzi pesanti. 

I fatti risalgono a giovedì scorso. Gli agenti, dopo aver scortato l’autotrasportatore fino all’imbocco di via Canale Molinetto per effettuare le verifiche, si sono accorti che il cronotachigrafo era stato attivata solo due minuti prima, ossia nel momento in cui all'uomo era stato intimato l’alt. Un controllo più approfondito del mezzo ha poi rilevato che all'interno della cabina di guida, mimetizzato tra i tasti sul cruscotto, c’era anche un pulsante che, inserito, serviva ad interrompere il flusso di dati al cronotachigrafo. 

Un escamotage che permette di non registrare alcun dato relativo al movimento del veicolo, consentendo all'autista di proseguire nella guida senza rispettare i tempi di riposo imposti dalla legge. Il conducente, un 46enne foggiano, di fronte all’evidenza ha finito per ammmettere le proprie responsabilità. 

A questo punto il veicolo è stato portato in un’officina autorizzata dove i tecnici hanno rimosso il congegno irregolarmente installato, poi posto sotto sequestro, mentre la polizia sanzionava il conducente (proprietario del mezzo) per un importo pari a 1.700 euro ritirandogli contestualmente la patente. Per tale infrazione è prevista la decurtazione di 10 punti e la sospensione del titolo di guida per un periodo stabilito dal Prefetto.