Ravenna

Pitbull seminano panico in città

Anziano azzannato ad una mano. Residenti inferociti dopo i ripetuti attacchi avvenuti all’area sgambamento

Pitbull seminano panico in città
| Altro
N. Commenti 1

01/ottobre/2015 - h. 11.49

Aggressioni ripetute in zone diverse della città. E’ allarme a Ravenna dopo i diversi episodi che, nelle ultime settimane, hanno avuto come protagonisti alcuni cani di razza pitbull. Il primo attacco si è registrato lo scorso 7 settembre in via Testi Rasponi. Vittima una 60enne ravennate che per difendere il suo cagnolino da due pitbull è stata aggredita a sua volta riportando ferite alle braccia e ad una gamba.

L’ultimo episodio è avvenuto, invece, nei giorni scorsi, nell’area verde adiacente a via Gnani. Sempre due pitbull hanno preso di mira un anziano di 84 anni che passeggiava con il proprio cane di piccola taglia al guinzaglio. I due cani di grossa taglia si sono avventati sul cane condotto dall’uomo che nel tentativo di soccorrere il proprio animale è caduto a terra violentemente venendo morso ad una mano. I proprietari degli animali sono stati subito individuati. Sono attualmente in corso accertamenti da parte della Polizia Municipale di Ravenna, Uffici Emergenza e Polizia Giudiziaria, atti a stabilire le responsabilità penali e amministrative derivanti dalla mancata custodia dei cani.

Nel frattempo, da alcune settimane, i residenti della zona di via Capodistria lamentano le ripetute e violente incursioni di un pitbull all’interno dell’area pubblica per lo sgambamento cani del quartiere che ruota attorno a via Aquileia. L’area verde è un luogo molto frequentato dagli abitanti della zona che possiedono un animale, ma da tempo si sono registrati diversi attacchi da parte di un pit bull lasciato senza guinzaglio dal padrone che spesso sostava nelle panchine del parco adiacente la zona sgambamento. “Il cane - denuncia Elisa Frontini, residente ed esponente della ‘Sentinella Ravennate’ - è riuscito in più di un’occasione ad attaccare gli altri animali, ferendo loro e i padroni che hanno cercato di intervenire per evitare il peggio”.

I casi, almeno quattro e in particolare uno culminato nel ferimento di un residente che ha riportato sei punti di sutura ad una mano perdendo l’intera stagione lavorativa, sono stati tutti denunciati alle forze dell’ordine.

“I residenti sono preoccupati - prosegue la Frontini - il padrone di quel cane violento non rispetta il regolamento che prevede che gli animali vadano tenuti al guinzaglio, è ora di finirla, quel pit bull deve essere allontanato dal proprietario o presunto tale, anche perché qui vicino c’è anche un asilo”.

HAI LE PALLE PIENE DELLA DITTATURA DEL CANISMO?

01/10/2015 20:07

Postato da Basta Abbaiare

Sei stanco anche tu di essere costretto a sopportare il cane negli uffici pubblici, bus, treni, condomini, parchi, ristoranti e spiaggie, e adesso perfino negli ospedali? Pensi che non sia giusto che il cane abbai oltre il dovuto? Sei stanco di vedere come i padroni dei cani fuorilegge che azzanano le persone continuino a passarla liscia? Pensi che i cani abbiano ormai più diritti dei bambini? Sei stufo di vedere il cane anche in pubblicità di prodotti che non centrano nulla con esso? Insomma: HAI LE PALLE PIENE DELLA DITTATURA DEL CANISMO? Allora Vieni a trovarci a https://www.facebook.com/basta.abbaiare?fref=ts