Forlì

Ricatto all’amante sposato, arrestata

A Un 64enne meldolese vittima di una giovane moldava con la quale aveva una relazione

Ricatto all’amante sposato, arrestata
| Altro
N. Commenti 0

21/ottobre/2015 - h. 13.13

MELDOLA - "Se non mi dai 5mila euro racconto tutto a tua moglie”. Così una ragazza moldava di 25 anni è stata arrestata per aver ricattato un 64enne di Meldola con il quale aveva avuto una relazione che si era conclusa da pochi giorni perché lui non ne voleva più sapere, forse per le continue richieste di regali o soldi. 
Dopo che l’uomo aveva detto che voleva chiudere la storia, la giovane, Maria Denirova, residente a Forlì, gli ha inviato una mail con la richiesta di 5mila euro subito e 10mila da pagare un po’ più avanti altrimenti avrebbe raccontato tutto alla moglie. L’uomo, alla fine, esasperato e impossibilitato economicamente a far fronte alle richieste, si è rivolto ai carabinieri della Compagnia di Meldola per denunciare quanto gli stava accadendo. 
Il 64enne è stato al gioco del ricatto ed è stato fissato l’appuntamento con la moldava per pagare i primi 5mila euro. L’incontro era lunedì pomeriggio alle 16 al centro commerciale Punta di Ferro a Forlì. Il meldolese è andato all’appuntamento con i carabinieri in borghese del Nucleo operativo Radiomobile di Meldola. Non appena c’è stato il passaggio di mano dei soldi i militari dell’Arma hanno bloccato la ragazza che hanno arrestato per il reato di estorsione in flagranza. 
Ieri mattina (pm Federica Messina) è stato convalidato l’arresto in tribunale e mantenuta una misura restrittiva dell’obbligo di firma e del divieto di allontanamento in attesta del processo che è stato fissato per il 27 ottobre prossimo perché ieri l’avvocato difensore della straniera ha chiesto termini a difesa, il tempo necessario per preparare il procedimento. 
La storia tra i due andava avanti da quasi due anni, ma ultimamente per l’uomo era divenuta un vero e proprio incubo: secondo quanto ricostruito dai militari di Meldola guidati dal Capitano Marco Passarelli, l’amante moldava era diventata sempre più pretenziosa e aveva iniziato a chiedergli regolarmente denaro. 
Quando l’uomo ha detto di voler troncare la relazione, lei ha inviato la mail con il ricatto. Un’estorsione a tutti gli effetti che si è concretizzata con l’arresto. I carabinieri non escludono che la ragazza possa aver messo in atto lo stesso comportamento anche con altri uomini. L’invito, per chi si fosse trovato in vicende analoghe, è quello di rivolgersi in caserma. 
r.f.