Riccione

Voleva farsi il selfie con la Piramide, finisce con le ossa rotte e una denuncia

Un giovane bolognese 23enne era salito sul “monumeto” del Cocoricò per immortalarsi su esso

Voleva farsi il selfie con la Piramide, finisce con le ossa rotte e una denuncia
| Altro
N. Commenti 0

29/novembre/2015 - h. 20.15

Un giovane bolognese 23enne a Riccione, forse un turista, voleva farsi un selfie con uno dei “monumenti” della notte in riviera. Non certo il Tempio Malatestiano, ma il Cocoricò e la sua Piramide. Nonostante il locale fosse chiuso, era il 25 novembre e i lucchetti, dopo la morte del giovane di questa estate, sono ancora applicati alle sue porte, era salito la sulla collina riccionese per farsi un selfie in cima alla Piramide.

Il ragazzo ha scavalcato la recinzione del locale è ha iniziato la sua scalata ma quando era arrivato molto in su è precipitato violentemente al suolo: frattura del polso e due vertebre rotte. Quando i Carabinieri di Riccione sono arrivati sul posto dopo aver ricevuto la segnalazione del fatto, si sono trovati il “mal caduto” in quelle condizioni e hanno provveduto a inviarlo al Pronto Soccorso. Ma non solo. Hanno fatto verbale dell’accaduto e ora, oltre alle ossa rotte, l’amante della mitica Piramide, si è beccato una denuncia per invasione di terreno e edifico.